Quotidiani locali

Nuova sede Cnsas, l’asta per i lavori è andata deserta

Il Comune di Santo Stefano ha invitato otto ditte ma nessuna ha risposto per i lavori alla nuova sede del Soccorso Alpino e Speleologico del Comelico

SANTO STEFANO DI CADORE

L'asta per i lavori relativi alla nuova sede del Soccorso Alpino e Speleologico del Comelico, è andata deserta per mancanza di concorrenti.

Il Comune di S.Stefano aveva invitato otto ditte ma nessuna ha risposto all'invito. Allo scadere del termine previsto per la presentazione dell'offerta, nessuna busta è stata depositata negli uffici comunali. L' importo complessivo dei lavori da assegnare è di 60 mila euro, con successiva.

Una cifra messa a disposizione dall'amministrazione comunale tramite una determinazione del responsabile del servizio tecnico.

Pur essendo previsto l'invito di un minimo di 5 aziende, le imprese invitate sono state invece otto, tra le quali una di Vicenza ed una di Bolzano. Il progetto della nuova sede del sodalizio è stato elaborato dallo studio tecnico di Michele Festini Purlan.

La sua copertura finanziaria fè coperta con fondi regionali ad hoc per circa 32 mila euro e con contributi degli enti locali pubblici e privati. La zona dove dovrebbe sorgere la sede del Cnsas è posta lungo il viale Papa Luciani, nell'area dell'ex parco giochi, zona centrale per l'intera Comunità Montana.

 

(v.d.)

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia Corriere delle Alpi
e porta il cinema a casa tua!3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.