Quotidiani locali

È in viaggio su internet il calendario delle Dolomiti

L’idea dei “DoloMitici!” per dare una mano al Soccorso alpino bellunese. Per evitare sprechi, le copie vengono stampate a richiesta e spedite a domicilio

BELLUNO. Un calendario sulle Dolomiti, che viaggia sul web e si materializza a richiesta. Lo hanno realizzato i “DoloMitici!”, gruppo nato su Facebook nel 2008, che conta 2.155 amici e che si può raggiungere anche dal sito www.dolomitici.it.

«A ottobre abbiamo capito», spiega Dario Ganz, fondatore del gruppo, «che avevamo un sacco di DoloMitica passione da condensare in un'operazione a fin di bene. Allora abbiamo individuato, come possibile beneficiario, il “Fondo di solidarietà del Soccorso alpino Dolomiti bellunesi”, che aveva subito le disgrazie che tutti ben conosciamo».

Ma cosa fare di concreto? Dario ha interpellato gli iscritti al gruppo e ha chiesto di individuare i fotoamatori preferiti, a cui richiedere una selezione delle foto più suggestive. Iliana Comina di Taibon si è offerta poi di curare la grafica e l'operazione è partita.

«Abbiamo avuto anche il patrocinio del Comune di Belluno ed è stata pronta ad appoggiarci anche la Fondazione Dolomiti Unesco. Ma rimaneva il problema non indifferente dei costi per la stampa e la distribuzione del calendario. E si sa che non sono tempi facili, questi, per trovare sponsor pronti ad investire in un'operazione nata sul web...».

Allora Dario Ganz, che si occupa di innovazione, si è guardato un po' in giro ed ha avuto un'illuminazione: inutile stampare un numero consistente di copie, necessarie per abbassare i costi, col rischio poi di non riuscire a venderle; troppo oneroso e problematico creare un magazzino e un centro di distribuzione da cui far partire i calendari verso le diverse destinazioni in giro per il mondo. Perché non avvalersi, invece, di chi queste cose già le fa proprio sul web?

«Il meccanismo è semplice, anche se non molto conosciuto», riprende Dario. «Mi sono rivolto al sito lulu.com, che permette agli autori di libri e altre pubblicazioni di presentare l'opera sul web: il potenziale cliente la può sfogliare e poi, se interessa, può ordinarne una copia che viene stampata a richiesta, appunto, e spedita a domicilio. Il calendario dunque viene stampato on demand e inviato all'acquirente, senza sprechi di carta e senza giacenze. E noi sappiamo anche, in tempo reale, quanto del ricavato, tolte le spese di realizzazione, giunge al beneficiario dell'operazione».

Fra i primi a complimentarsi per l'operazione proprio il sindaco Antonio Prade, che sul suo blog ha scritto: «DoloMitici! 2012, il calendario che ritrae le nostre meravigliose montagne da punti di vista inediti e particolarmente suggestivi. Un’iniziativa che coniuga etica ed estetica, alla quale il Comune di Belluno ha deciso di dare il proprio patrocinio».

Chi vuole, quindi, si può collegare a lulu.com e dare il suo contributo: il sito è pronto a stampare e consegnare quante copie si vuole. Ad oggi non sono molte, un po' meno di 100, ma c'è ancora tempo per diffondere le immagini delle nostre Dolomiti e per fare, allo stesso tempo, un'azione benefica a favore del Soccorso Alpino.

Le foto del calendario

“DoloMitici 2012”, che costa da 20 a 25 euro a seconda delle offerte settimanali di www.lulu.com, sono di Alessandro Fantato, Moreno Geremetta, Nicolò Miana, Manuel Conedera, Rivier De Mari, Federico Musashi, Olga Calbi, Natalina Da Rold, Paolo Bettio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista