Quotidiani locali

Via l’elettrodotto dal centro di Danta

Verranno conclusi nel giro di pochi giorni i lavori di interramento della linea a media tensione

DANTA. Via la “superstrada elettrica” dal centro di Danta, l’elettrodotto che porta la media tensione. La gradita sorpresa di Natale sarà l’interramento della linea. Il cantiere è in corso da tempo, per la costruzione di una conduttura sotterranea, e potrebbe essere completato nei prossimi giorni, al più tardi ai primi dell’anno; mancano soltanto poche decine di metri.

«Questo è senz’altro un evento positivo, che scaturisce da uno negativo, il black-out elettrico di un anno fa», spiega il sindaco, Ivano Mattea. «Per tanti dei nostri paesi le condotte aeree costituiscono non solo delle servitù, ma anche degli impatti ambientali davvero pesanti. Liberare il cielo di Danta di Cadore dai fili elettrici è, pertanto, un’opportunità ecologica significativa, anzi, importante, oltre che utile per la gestione in sicurezza dell’impianto». È stato di quattro giorni il black-out tra Natale e Capodanno di un anno fa. Altri tre giorni un mese dopo.

L’Enel è intervenuta anche su queste montagne per riconsegnare le linee al massimo della salvaguardia da ogni forma di emergenza, soprattutto ambientale. Ha ottenuto, tra l’altro, dalle Regole e dalle altre istituzioni – come conferma il sindaco Mattea – la possibilità di appendere ai cavi degli elettrodotti, quelli evidentemente che resteranno aerei, e quindi fuori dal paese, dei contrappesi, in modo da evitare che si possano in qualche misura intrecciare, come è appunto accaduto l’anno scorso. Eccoli, dunque, i fili dell’alta tensione con i pendoli, tra Auronzo e Campolongo, che transitano anche sul territorio di Danta. Altro anello del processo di sicurezza è stato il taglio

delle piante ingombranti, quelle che rischiavano di cadere sulle condotte. Il sindaco Mattea ringrazia l’Enel: «Gli riconosciamo di aver svolto un lavoro egregio, che, garantendo la sicurezza, ci offre il massimo di tranquillità, come in passato, purtroppo, non abbiamo avuto». (fdm)

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori