Quotidiani locali

Stube prende fuoco nella notte incendio in cucina a Veran

Fiamme originate dal surriscaldamento della canna fumaria, incenerito una parete in legno Illesi genitori e figlio, pompieri al lavoro due ore per estinguere il rogo al piano terra della villetta

AGORDO. Le fiamme e il fumo li hanno notati per caso, solo perchè uno dei due coniugi si era alzato nel pieno della notte per andare al bagno.

Una fortuita coincidenza quella che ha evitato danni ben più seri a una villetta a due piani in località Veran, dove i vigili del fuoco sono riusciti a “prendere” in tempo l’incendio che si era sviluppato nella cucina, posizionata al piano terra.

La richiesta di aiuto è partita intorno alle 2.45 di ieri, motivata dalle fiamme che avevano avvolto un paretino divisorio in Osb (pannelli isolanti in fibra di legno) posto a lato di una stube in muratura.

Sul posto si sono portate cinque unità dei vigili del fuoco del Distaccamento di Agordo e sei volontari, con due autopompe, che con l’utilizzo delle termocamere (la speciale apparecchiatura a infrarossi in grado di evidenziare le varie gradazioni delle fonti di calore) sono subito riusciti a individuare il punto di combustione.

A originare il rogo, secondo una prima indagine, sarebbe stato l’anomalo surriscaldamento della canna fumaria della grande stube in muratura (ricoperta con mattoni refrattari e utilizzata anche per il riscaldamento dell’acqua), alloggiata in cucina. L’alta temperatura raggiunta dalla condotta ha innescato l’incendio, con le fiamme che si sono subito propagate al paretino in legno.

In pochi minuti un paio di metri quadrati del rivestimento ligneo e del materiale isolante al suo interno sono stati letteralmente ridotto in cenere, con il fuoco che ha anche avvolto e squagliato alcune prese della corrente e danneggiato parte dell’impianto elettrico dell’abitazione.

Lavori di spegnimento risultati non agevoli proprio per il modo con cui si erano propagate le fiamme, che si erano ormai fatte strada all’interno del rivestimento ligneo aderente alla stube. Nessuna conseguenza, tuttavia, per la famiglia residente nella villetta (marito, moglie e un bambino), che dopo aver avvisato i vigili del fuoco sono subito usciti di casa. Successive analisi dell’aria effettuate dai pompieri, comunque, hanno escluso la presenza di monossido di carbonio nell’abitazione.

L’intervento si è concluso solo dopo circa due ore, una volta che i pompieri hanno proceduto con lo smassamento del materiale interessato dal rogo, la bonifica e l’arieggiamento dei locali al piano terra, avvolti dal denso fumo conseguente

all’incendio.

A seguito delle verifiche di conformità, tuttavia, i vigili del fuoco hanno confermato l’agibilità della villetta, fatto salva la temporanea interdizione all’utilizzo della stube e di parte dell’impianto elettrico, che necessiteranno di adeguata revisione. (ma.ce.)

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.