Quotidiani locali

Vai alla pagina su Belluno Neve
Coppa del mondo, lavori a pieno ritmo sull’Olympia
CORTINA

Coppa del mondo, lavori a pieno ritmo sull’Olympia

Posizionate le tribune, in arrivo i punti di ristoro. Diciotto chilometri di cavi di collegamento per le riprese televisive

CORTINA. Al lavoro sull’Olympia delle Tofane in vista delle gare di Coppa del mondo. Sono come formiche che lavorano incessantemente da giorni sulla pista Olympia, teatro sabato prossimo della quinta discesa della Coppa del mondo femminile (alle 10.15) e domenica 24 del SuperG (alle 11.30).

È la squadra di Enrico Valle, presidente del comitato permanente di Coppa, formata da decine di volontari, professionisti, tecnici che portano il loro contributo affinché le prove di Coppa siano una fantastica cartolina da inviare al mondo.

In pista c’è anche la squadra tecnica di Infront che permetterà di vivere in diretta televisiva le gare. Quindici uomini per ora, che diventeranno 72 in prossimità delle gare, agli ordini di Franco Scotton, il produttore esecutivo. Non è mai possibile capire, quando ci si siede di fronte ad un televisore quanto lavoro ci sia alle spalle di quelle poche ore di diretta. «Documenteremo le gare con 23 telecamere», spiega Scotton, «più altre due “super slow” ed una per le “slow motion”, quelle che permettono di osservare i minimi particolari nei rallenty più emozionanti. Inoltre al grande curvone ci sarà un’altra telecamera speciale appesa ad un palo, oltre a due “giraffe” in altri punti della pista».

Trabattelli da montare per sostenere le telecamere, attrezzatura da portare in quota, 18.000 metri di cavi di collegamento da stendere. Sono questi solo alcuni numeri delle dirette tv. «A naso», prosegue Scotton, «in questa fase non sono meno di 80 ore di lavoro per preparare alle riprese in diretta una pista come l’Olympia delle Tofane, ed il segreto è una squadra ben affiatata, tecnici che lavorano insieme da anni. Per portare in quota le attrezzature utilizziamo l’elicottero e i gatti delle nevi».

Una volta installate le attrezzature sarà la volta delle prove tecniche. «Il primo test sarà mercoledì», conclude, «quando gli organizzatori caleranno i primi apripista. La nostra prova generale sarà giovedì nel primo allenamento cronometrato, mentre venerdì la seconda prova sarà già trasmessa in diretta da Eurosport».

Tutta la pista è perfettamente innevata, dai 2.320 metri della partenza originale ai 1.545 metri dell’arrivo sotto il Rumerlo per 2.539 metri complessivi. A Rumerlo sono state posizionate anche le tribune e in questi giorni verranno allestiti i tendoni dei punti ristoro. Alcune squadre, fra cui quella statunitense con Lindsey Vonn, anticiperanno l’arrivo a Cortina per potersi allenare in zona, in particolare nel comprensorio delle Cinque Torri.

Il programma prevede per mercoledì alle 18 la prima riunione dei capi squadra, giovedì e venerdì alle 10.15 le due prove cronometrate, sabato e domenica le

gare.

«Cortina aspetta tutti a braccia aperte», commenta Valle, «qualche campionessa ha confidato che gareggiare a Cortina è come entrare in un tempio della velocità, che vincere sull’Olympia delle Tofane è una tesi di laurea per entrare nella storia dello sci».

 

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVO SERVIZIO

Promuovi il tuo libro su Facebook