Quotidiani locali

schianto nella notte

Incidente a Predazzo, grave un cuoco originario di Puos

PREDAZZO. L’Audi TT grigia stava salendo per i tornanti della strada statale 50 verso Bellamonte e poi verso Passo Rolle. Il potente coupè si era appena lasciato alle spalle il centro abitato di...

PREDAZZO. L’Audi TT grigia stava salendo per i tornanti della strada statale 50 verso Bellamonte e poi verso Passo Rolle. Il potente coupè si era appena lasciato alle spalle il centro abitato di Predazzo, sabato sera alle 23 e 9 minuti. A un tratto, affrontando una semicurva l’auto, forse a causa dell’alta velocità, è sbandata verso l’esterno della carreggiata, ha divelto un cartello stradale ed è finita contro il guard rail impennandosi e ha proseguito la sua corsa per 50 metri andando a finire dietro la villa. Nell’urto, uno degli occupanti, Gianmarco Sommariva, 19 anni di Vigo di Fassa, ma originario di Moena, è stato sbalzato fuori dall’abitacolo e ha battuto la testa più volte a terra. Ora è ricoverato in pericolo di vita all’ospedale Santa Chiara di Trento dove i medici stanno lottando per salvarlo. Gravissimo, ma in condizioni stazionarie, il conducente e proprietario dell’auto, Luca Bortoluzzi, 42 anni, originario di Puos d’Alpago, residente a Moena, cuoco dell’hotel Dolce Casa. Feriti in maniera meno grave altri due ragazzi di 19 anni, P.S. e N.C. entrambi di Moena, che sono stati ricoverati all’ospedale di Cavalese.

L’allarme è stato lanciato subito da altri automobilisti di passaggio e dagli abitanti delle case vicine. In pochissimo tempo sono giunti sul posto i vigili del fuoco volontari di Predazzo, le ambulanze del 118 di Moena, Predazzo, Vigo di Fassa e Canazei e i carabinieri della stazione di Predazzo. Quando i soccorritori sono arrivati, si sono trovati di fronte a un vero e proprio groviglio di lamiere. I due ragazzi che erano seduti sul sedile posteriore erano riusciti a uscire con le loro gambe ed erano in piedi, in evidente stato di choc. Lo sfortunato Gianmarco, era a terra, incosciente. Bortoluzzi, invece, era ancora al posto di guida, incastrato tra le lamiere dell’auto. I vigili del fuoco volontari hanno dovuto usare le pinze idrauliche per liberarlo. Anche lui è apparso in gravi condizioni. Così la centrale operativa del 118 ha inviato da Trento l’elicottero di Trentino Emergenza. Il medico di bordo ha stabilizzato i due feriti e poi ne ha disposto il trasporto a Trento dove sono stati portati in rianimazione. Gianmarco Sommariva è il più grave.

Bortoluzzi

è anche lui gravissimo, ma ieri nel corso della giornata è migliorato. Ha riportato gravi traumi al torace e all’addome, ma le sue condizioni sono stabili. Sembra che i quattro avessero partecipato a una festa allo Sporting Center di Predazzo e che volessero andare a un’altra festa.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVO SERVIZIO

I libri vanno su Facebook