Quotidiani locali

nei giardini della stazione

Vittime delle foibe, domani si inaugura il monumento

BELLUNO. Un cuore scavato nella roccia da cui spunta un fascio di luce. Dietro una vela in acciaio cor-ten che rappresenta le coste dell’Istria e dell’Italia. È un monito a non dimenticare quanto...

BELLUNO. Un cuore scavato nella roccia da cui spunta un fascio di luce. Dietro una vela in acciaio cor-ten che rappresenta le coste dell’Istria e dell’Italia. È un monito a non dimenticare quanto accadde settant'anni il monumento alle Vittime delle Foibe che è stato installato nei giardini della stazione e che sarà inaugurato domani alle 11.30.

Lo ha progettato Iller Pierobon, che ha voluto dar corpo a quello che era un sogno di don Carlo Onorini, ex parroco di Casso e storico cappellano della Casa circondariale di Baldenich. Pierobon ha donato il suo progetto al Comitato provinciale dell’associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, presieduto da Giovanni Ghiglianovic, e dopo tanti mesi domani sarà inaugurato alla presenza delle autorità.

Alla cerimonia, organizzata da prefettura, Comune e associazione, parteciperanno il vice-prefetto vicario Carlo De Rogatis, il sindaco Massaro e il vescovo Andrich, che impartirà la benedizione.

Giunge così a conclusione un percorso avviato nel 2013. Il monumento “Dal buio alla luce” è composto da un monolite proveniente dall’Istria, nel quale è stato ricavato un cuore. Quel buco rappresenta le foibe, all’interno delle quali vennero gettati e uccisi moltissimi italiani della Venezia Giulia e della Dalmazia durante la Seconda Guerra Mondiale e nell’immediato dopoguerra. Il fascio di luce che lo attraversa, illuminandolo, rappresenta la verità su quel massacro, per tanti anni rimasto nascosto, e dà l’intitolazione al monumento. Dietro al

monolite c’è una vela in cor-ten, con incisi i tratti delle coste istriana e italiana, accanto alcuni girasoli in ferro alti quasi due metri, opera di Bruno Corriani. Sotto, c’è un richiamo al salmo 88, che recita: “Mi hai gettato nella fossa profonda, nelle tenebre degli abissi”. (a.f.)

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare