Quotidiani locali

il caso di anna maria dal col

Gatto ucciso, l’Aidaa denuncia Fregona

BELLUNO. Della storia di Anna Maria Dal Col si sta interessando tutta Italia, dopo la puntata di «Amore Criminale» di giovedì scorso. Moltissime le reazioni, anche tanti mea culpa e accuse, verso chi,...

BELLUNO. Della storia di Anna Maria Dal Col si sta interessando tutta Italia, dopo la puntata di «Amore Criminale» di giovedì scorso. Moltissime le reazioni, anche tanti mea culpa e accuse, verso chi, in quasi 50 anni, non si è accorto o non ha fatto abbastanza per aiutarla ad uscire dall’incubo familiare in cui si è trovata. La solidarietà scatta ora, quando è quasi tardi. La donna ha raccontato di aver trascorso l’intero inverno al freddo perchè senza una stufa. E in poche ore la stufa è stata trovata, insieme probabilmente ad un aiuto economico, di cui la signora, che ha una pensione minima, ha bisogno.

Tra le reazioni alla sua storia di botte e soprusi da parte del marito, la più particolare è arrivata ieri da un’associazione, l’Aidaa, che si occupa di tutela degli animali. Il presidente Lorenzo Croce ha annunciato un’iniziativa che metterà già in atto domani con la presentazione di una denuncia nei confronti del marito della donna, Franco Fregona, che tre anni fa uccise il gattino a cui lei era affezionata. L’uomo, condannato per i maltrattamenti alla donna, è in libertà.

Durante la trasmissione televisiva, Anna Maria Dal Col, ha raccontato la sua incredibile storia di 47 anni di maltrattamenti e la paura per la sua incolumità. Proprio dalle sue parole è emerso un episodio che ha attirato l’attenzione dell’associazione di tutela degli animali. Si tratta dell’uccisione di un gatto di proprietà della donna, avvenuta circa tre anni fa. Secondo la ricostruzione della signora Anna Maria infatti il marito ha ucciso in maniera crudele il suo gattino (ora la signora ne possiede uno bianco e nero che a suo dire assomiglia al gatto Silvestro) e una volta ammazzato ha portato da lei il corpo del gatto dicendole: “Ecco almeno adesso hai un motivo per piangere”.

«Dopo un consulto con i nostri responsabili abbiamo deciso di agire su due fronti, denunciare immediatamente il Fregona per il reato di uccisione di animali con aggravante della crudeltà così come

previsto dall'articolo 544 del codice penale, mentre abbiamo anche contattato l’avvocato della signora Anna Maria per capire se come associazione possiamo in qualche modo esserle d'aiuto magari solo per aiutarla a mantenere il suo gattino visto che ha dichiarato di essere in pessime acque».

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE

Stampare un libro, ecco come risparmiare