Quotidiani locali

danta di cadore

I funghi sono come tesori nasce il consorzio del porcino

DANTA DI CADORE. Perché in Comelico piuttosto che a Sappada si sta bene? Perché, fra le altre cose, si mangiano i porcini migliori di tutte le Dolomiti. Anzitutto perché in questi boschi, davvero...

DANTA DI CADORE. Perché in Comelico piuttosto che a Sappada si sta bene? Perché, fra le altre cose, si mangiano i porcini migliori di tutte le Dolomiti.

Anzitutto perché in questi boschi, davvero naturali e privi di ogni forma d'inquinamento, nascono funghi straordinari, soprattutto i porcini. I raccoglitori di Danta e Comelico Superiore ne sanno qualcosa. E poi perché qui operano i migliori cuochi di questo prodotto.

Puntando sulla valorizzazione delle produzioni tipiche del territorio, i promotori delle Aree Interne creeranno, come prima iniziativa, il Consorzio del porcino del Comelico, chiedendone la tutela. E del porcino, ovviamente, promuoveranno anche i piatti e le preparazioni più prelibati.

Il rilancio dello speck di Sappada, magari anche di qualche altro salume, è

un’ulteriore priorità, come quella dei “casunziei”, piatto tipico.

In quanto all’artigianato, ecco le maschere in legno, altra “eccellenza” di Sappada, oppure l’antiquariato che ha radici profonde in Comelico Superiore. Tutto il possibile sarà certificato e venduto come tale. (fdm)

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik