Quotidiani locali

il suem su tofana di rozes e cridola

Due alpinisti tedeschi nei guai tra Cortina e Lorenzago

CORTINA. Tedesco in difficoltà sulla Tofana di Rozes. L’elicottero Falco ha risposto alla chiamata delle 12.54, per andare a soccorrere un 57enne sul terzo spigolo di Rozes, sotto la grotta. L’uomo...

CORTINA. Tedesco in difficoltà sulla Tofana di Rozes. L’elicottero Falco ha risposto alla chiamata delle 12.54, per andare a soccorrere un 57enne sul terzo spigolo di Rozes, sotto la grotta. L’uomo aveva riportato un trauma alla mano che gli impediva di proseguire in condizioni di sicurezza. È stato caricato sull’elicottero giallo e portato al pronto soccorso di Pieve di Cadore in codice 1, cioè traumi di lieve entità. I medici l’hanno visitato e rassicurato: dovrebbe averne per pochi giorni. La sua vacanza sulle Dolomiti doi Cortina dovrebbe essere soltanto interrotta.

Forcella di Cridola. Un’ora e mezza dopo, sempre il Suem 118 è stato allertato dal rifugio Padova, perché un altro tedesco era più o meno nella stessa situaziune sulla Forcella di Cridola, nel territorio di Lorenzago di Cadore. Sul velivolo è salito anche un membro del Soccorso alpino Centro Cadore: l’equipaggio ha recuperato un 32enne, che lamentava un trauma a una gamba e difficilmente sarebbe

riuscito ad andare avanti. Anche in questo caso, il codice di rientro era il primo, pertanto niente di preoccupante. Il ferito lieve è stato trasportato fino al pronto soccorso dell’istituto Codivilla Putti, per gli accertamenti necessari. Niente di grave, nemmeno per lui. (g.s.)

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik