Quotidiani locali

due a processo per furto aggravato

Banda incastrata da Gps e celle telefoniche

FELTRINO. La banda delle slot incastrata da Gps e telefoni. Mentre Moira Biesuz ha definito la sua posizione con la condanna in abbreviato a due anni e quattro mesi per due furti nel Feltrino e...

FELTRINO.

La banda delle slot incastrata da Gps e telefoni. Mentre Moira Biesuz ha definito la sua posizione con la condanna in abbreviato a due anni e quattro mesi per due furti nel Feltrino e assolta per altri tre colpi, a processo per furto aggravato e detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti rimangono Christian Dal Pont e il bosniaco Kushtrim Berisha.

Le intercettazioni telefoniche sono state trascritte dal perito incaricato e nell’udienza di ieri la testimonianza più interessante è stata quella del carabiniere che ha seguito i movimenti dei due a bordo della Renault Clio di proprietà di Dal Pont, ma guidata da Biesuz e della Peugeot 206 di Berisha. È capitato che il Gps non fosse nelle condizioni di fare bene il suo lavoro per il cielo nuvoloso e allora sono stati incrociati i dati delle celle telefoniche. Si parla soprattutto del furto della notte tra il 13 e il 14 febbraio 2013, a Seren del Grappa e di quella tra il 21 e il 22, a Lamon.

Nel primo caso, colpita un’auto aziendale della Ufficio Stile e prelevati due computer portatili, un telefono cellulare e alcuni attrezzi, dopo la forzatura della serratura di una portiera; nel secondo prima il furto di un furgone Ducato dal garage della ditta De Nato di Feltre e poi l’assalto all’osteria Ponte Serra di Lamon, dove hanno forzato una finestra, prendendo tre slot machine e due cambiamonete e portando via tutto fino a Sovramonte, dove hanno prelevato denaro per un importo non inferiore a 900 euro.

Saranno ritrovate delle monete all’interno di quel veicolo, oltre al alcuni segni sulla carrozzeria, che rafforzerebbero la tesi

delle macchinette mangiasoldi caricate e scaricate, senza preoccuparsi minimamente di eventuali danni alla carrozzeria. Li avrebbe visti un addetto alla rimozione della neve, che però ieri non ricordava un granché di quella notte. Il giudice Scolozzi ha rinviato al 28 marzo.

Gigi Sosso

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVE OPPORTUNITA' PER CHI AMA SCRIVERE

Servizi, una redazione a disposizione dell'autore