Quotidiani locali

Vai alla pagina su Lavoro
incidente

Alpago, camionista cade e batte la testa

Paludi. Gravissimo un trevigiano che aveva scaricato materiale edile per la nuova palazzina della Climaveneta

ALPAGO. Cade mentre sale sul camion e batte la testa sul cordolo del marciapiede. È gravissimo, ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Belluno, un 54enne residente a Paese che ieri mattina aveva finito di scaricare un camion di materiale edile insieme con un collega, per i lavori della nuova palazzina della Climaveneta a Paludi.

Graziano Barbisan è sempre rimasto cosciente, anche dopo la tremenda botta a terra, ma una volta al pronto soccorso del San Martino i medici hanno deciso di sottoporlo a un intervento chirurgico per una emorragia cerebrale. L’uomo non è considerato in pericolo di vita ma le sue condizioni sono molto serie.

Il drammatico episodio è avvenuto intorno alle 10 di ieri mattina all’esterno della azienda di Paludi. Lì infatti si trovava il mezzo pesante che da poco, almeno stando alle prime ricostruzioni effettuate dai carabinieri della stazione di Alpago, aveva scaricato del materiale. L’uomo, camionista, stava lavorando per la ditta Antonio Basso Spa di via Castagnole a Treviso.

La ricostruzione dell’incidente sul lavoro è tuttora in via di definizione da parte non solo dei carabinieri ma anche dei tecnici dello Spisal che sono stati chiamati per gli accertamenti. Un vuoto nella dinamica è legato al fatto che nessuno ha materialmente assistito all’accaduto, neanche il collega di Barbisan che era nei pressi del mezzo pesante ma che ha solo visto il 54enne a terra senza capirne il motivo.

Gli operai della Climaveneta non sono stati neanche lontanamente testimoni dell’episodio, dal momento che questo si è verificato all’esterno dell’azienda. Barbisan pare comunque stesse salendo sul camion, probabilmente dal rimorchio, quando sarebbe scivolato, perdendo l’equilibrio: è stato ritrovato per terra con la testa rotta perché aveva battuto sul cordolo del marciapiede.

Trauma cranico ma anche emorragia cerebrale, dirà la diagnosi dei medici del San Martino di Belluno, anche se non si esclude l’ipotesi che l’incidente possa essere stato innescato da un improvviso malore.

Barbisan è stato quindi soccorso

e a Paludi è atterrato l’elicottero del Suem di Pieve che l’ha trasferito d’urgenza all’ospedale di Belluno. Ieri pomeriggio è stato sottoposto a un intervento chirurgico delicatissimo che ha avuto gli esiti positivi sperati dai medici: poi il ricovero in prognosi riservata in rianimazione.

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie