Quotidiani locali

Fondazione Cortina 2021, Roda spinge su Benetton
mondiali sci alpino

Fondazione Cortina 2021, Roda spinge su Benetton

Il presidente della Fisi: «È competente, appassionato dello sport, è la persona giusta per portare in porto l’evento»

CORTINA. Flavio Roda candida Alessandro Benetton alla presidenza della Fondazione Cortina 2021. «Alessandro Benetton è la persona giusta per la presidenza della Fondazione Cortina 2021», dichiara il presidente della Federazione italiana degli sport invernali, «credo che la passione di Benetton per lo sci alpino non sia da mettere in discussione e neppure la sua competenza in materia, visto che è allenatore federale. Si tratta di uno dei più importanti imprenditori che l’Italia possa vantare, per di più con origini venete e una profonda conoscenza di Cortina. Sono sicuro che il suo nome potrà trovare il consenso dei maggiori organismi sportivi e istituzionali del nostro Paese. Credo si tratti del profilo migliore per condurre in porto uno degli eventi sportivi più importanti dei prossimi anni in Italia: i Mondiali di sci alpino del 2021».

La Fondazione è attualmente senza presidente, dopo le dimissioni di Riccardo Donadon, presentate il 3 aprile. Il nome di Benetton era subito uscito tra quelli papabili per guidare il team verso la rassegna iridata. Il presidente di Cortina 2021 verrà scelto dai membri del Consiglio della Fondazione che sono: Flavio Roda, il ministro Luca Lotti, il commissario straordinario del Comune di Cortina Carlo De Rogatis, Federico Caner della Regione Vento, Roberto Padrin che rappresenta la provincia di Belluno, Roberto Fabbricini e Carlo Mornati del Coni, Alberto Piccin, Igor Ghedina, Roberto Bortoluzzi della Fisi.

Il nome di Benetton torna quindi a ruotare attorno ai Mondiali. Benetton, classe ’64, marito della campionessa di sci Deborah Compagnoni, è attualmente presidente della 21 Investimenti, da lui fondata nel 1992. Ricopre numerosi altri incarichi sia nel gruppo di famiglia che al di fuori; è spesso a Cortina, ha presenziato anche alle ultime gare di Coppa del mondo di sci femminile, conosce gli eventi sportivi e l’ambiente federale. Il suo nome è poi legato alla scuola sci M’Over di Kristian Ghedina che è testimonial dei Mondiali del 2021.

All’imprenditore veneto, era già stato chiesto nel 2015 di entrare nella Fondazione. All’epoca gli impegni legati alla sua attività lo indussero a declinare l’offerta. Oggi il suo nome viene proposto da Roda, ma ancora non si sa se potrà accettare l’incarico. «È noto che Benetton è un imprenditore molto impegnato», sottolinea Roda, «che non è solito accettare incarichi istituzionali, auspico tuttavia che la sua passione per lo sci e l’amore per Cortina facciano sì che possa offrire la propria disponibilità per il ruolo di presidente della Fondazione che organizzerà i Mondiali. Se così sarà, certamente avrà tutto il supporto da parte della Fisi».

Benetton rappresenta il profilo giusto per guidare la Fondazione anche secondo il deputato bellunese Roger De Menech che segue i Mondiali per il Governo. «La scelta del presidente della Fondazione Cortina 2021», dichiara De Menech, «è una prerogativa che spetta agli organi sportivi che ruotano attorno alla Fondazione stessa. Roda candida Benetton e credo sia una candidatura di primissimo livello. Benetton incarna le capacità di un grande imprenditore e la conoscenza del mondo sportivo essendo maestro

di sci federale. Credo sia la figura adatta».

La Fondazione si sta preparando, con l’amministratore delegato Paolo Nicoletti, all’ispezione della Federazione internazionale che sarà a Cortina, l’1 e il 2 giugno. Per quella data dovrebbe essersi insediato anche il nuovo presidente.

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie