Quotidiani locali

A Feltre centro chiuso alle auto fino alla fine di settembre  

Perenzin: «Sistemeremo lo snodo di Borgo Ruga sovraccaricato di traffico». Previsti pass di accesso agli autotrasportatori per il carico e scarico delle merci 

FELTRE. Si riapre in ottobre, forse. L’ordinanza è già entrata a regime e scatta dalle 23 di domani, cioè quando la sbarra posta all’ingresso di via XXXI Ottobre dovrebbe essere rimossa per riaprire il senso unico che taglia in due il centro. Invece la sbarra resterà al suo posto perché fino a domenica 1 ottobre la pedonalizzazione di via XXXI Ottobre e largo Castaldi sarà definitiva, tutti i giorni e per tutte le ventiquattro ore. Perenzin prosegue dunque nell’applicazione del Piano del traffico urbano secondo un progetto annunciato quando fu istituito il senso unico con annesso arredo urbano, ribadito con chiarezza a pochi giorni dal voto amministrativo e premiato dagli elettori che l’hanno rieletto al primo turno.

Una coerenza che va a braccetto con la riconosciuta necessità di rimettere mano allo snodo di Borgo Ruga, sovraccaricato di un traffico da chi utilizza la tratta Uniera, via Marescalchi, borgo Ruga e via Tortesen per accorciare la strada che porta alla Panoramica. Per il resto l’obiettivo è quello di garantire la migliore fruibilità dell’area pedonale ai cittadini e ai visitatori, facendone il fulcro di manifestazioni e iniziative e con l’idea di inglobare nella stessa area pedonale, possibilmente già nel corso di questa estate, anche piazzetta Trento e Trieste, ovvero la parte bassa del centro storico.

«Tutti gli indicatori», spiega Perenzin, «ci dicono che alla chiusura delle scuole, il traffico subisce una flessione di circa il 30 per cento e che contestualmente c’è una maggiore presenza di persone nel centro cittadino. Tra l’altro tra la fine di giugno e per la prima quindicina di luglio sono in programma manifestazioni di grande richiamo come la Jazzit Fest e i mondiali di parapendio che riteniamo porteranno in centro tante persone. Crediamo che questi mesi estivi siano quindi il momento opportuno per testare una pedonalizzazione continuativa senza andare ad appesantire eccessivamente il traffico lungo la corconvallazione che passa da viale Monte Grappa e Panoramica. A fine settembre faremo il bilancio e valuteremo se e in quali termini riaprire il senso unico».

Da lunedì scatterà anche un monitoraggio per verificare gli effetti della pedonalizzazione su via Paradiso e piazza Trento e Trieste: «Ci prenderemo un mesetto di tempo per verificare i flussi che già adesso sono per la maggior parte limitati ai residenti del centro storico. Ci faremo un’idea e se possibile estenderemo l’area senza auto anche la piazza sopra porta Imperiale nella zona pedonale creando un tutt’uno».

Nell’area pedonale sarà garantito un sistema il carico e scarico delle merci: «Resteranno a disposizione i due parcheggi per carico e scarico attigui a largo Castaldi e quello in via Liberazione», aggiunge ancora Paolo Perenzin. «Inoltre garantiremo l’accesso ai veicoli che devono consegnare alle attività nelle due vie attraverso via Liberazione mediante dei pass che dovranno essere richiesti alla polizia locale. Non riteniamo di imporre limitazioni di fascia oraria, mentre i trasportatori avranno 30 minuti per effettuare le loro consegne. Se verificheremo che gli accessi sono
limitati non ci saranno problemi, altrimenti fisseremo delle limitazioni orarie rispettando le esigenze dei negozi. Resta chiaro che l’area resterà accessibile ai mezzi di soccorso e per le emergenze. Chi opera avrà la possibilità di rimuovere la sbarra».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista