Quotidiani locali

Progetti Luxottica a Sedico e Agordo ok dalla Provincia

BELLUNO. Arriva l’ok della Provincia per il PalaLuxottica ad Agordo, un nuovo rifugio a Livinallongo e per il centro culturale polifunzionale di Sedico. Il panorama turistico ricettivo di...

BELLUNO. Arriva l’ok della Provincia per il PalaLuxottica ad Agordo, un nuovo rifugio a Livinallongo e per il centro culturale polifunzionale di Sedico. Il panorama turistico ricettivo di Livinallongo del Col di Lana si arricchirà di un nuovo rifugio di quasi duemila metri cubi e con una superficie di 300 mq di coperto e 157 mq di terrazza. Approvato anche l’ampliamento dell’area servizi e attività ricreative in zona Mogn ad Agordo, il cosiddetto PalaLuxottica. La struttura, che sorgerà su terreni già di proprietà del colosso dell’occhiale, verrà costruita dall’azienda stessa e garantirà servizi sia interni che aperti alla comunità. Sulle attività che verranno svolte nel nuovo palazzetto c’è ancora un velo di mistero ma sarà quasi sicuramente lì che si terranno il tradizionale concerto di Natale per i dipendenti e le altre manifestazioni organizzate dall’azienda.

Sempre legata a Luxottica anche la terza variante urbanistica approvata dal consiglio provinciale, riguardante la realizzazione di un centro polifunzionale culturale nell’ex istituto alberghiero di Sedico, la cui realizzazione rientrava nella serie di vantaggi sociali e occupazionali legati all’approvazione di ampliamento dello stabilimento.

Durante il consiglio sono state poste dalla consigliera Renata Dal Farra due domande d’attualità. La prima riguardava la chiusura dei Passi dolomitici, provvedimento giudicato negativo e dannoso per i cittadini e le attività produttive. La seconda faceva riferimento alla situazione della caccia e in particolar modo alla riunione organizzata dall’onorevole Roger De Menech lunedì scorso: «Era una riunione tecnica o politico elettorale? In molti sono arrivati pensando ad un incontro con la Provincia e si sono trovati l’onorevole chiedendosi cosa c’entrasse».

«Per quanto riguarda la chiusura dei passi» ha risposto la vicepresidente Serenella Bogana «non abbiamo ancora dati certi che ci possano far capire i risultati di questa strategia, mi impegnerò per averne al più presto e per discuterne con gli albergatori. L’incontro
tenuto da De Menech, invece, è stato organizzato riservando la sala e pagando la quota dovuta, cosa che chiunque è libero di fare. Giovedì mattina incontrerò personalmente le associazioni faunistiche per ribadire la bontà del lavoro fatto fin qui».

Fabrizio Ruffini

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik