Quotidiani locali

L’altopiano è pronto: a Lamon scocca l’ora della Festa del fagiolo

Cerimonia e taglio del nastro domani alle 18 in sala Gaio. Ricco programma: ottimi piatti, intrattenimento e cultura 

LAMON. Il fagiolo di Lamon si è dimostrato più forte della siccità e da domani è festa. La produzione quest’anno non è da record come nel 2016 perché ha risentito del gran caldo, ma è comunque buona e sull’altopiano sono in corso gli ultimi preparativi per accogliere migliaia di visitatori per tre giorni di mostra mercato del pregiato legume lamonese, di agricoltura, di intrattenimenti e di appuntamenti culturali. Alla corte di re fagiolo si mangia, ma si spazia anche dalle mostre all’artigianato, alla musica al folklore. La festa, giunta alla ventottesima edizione, prende il via domani alle 18 con la cerimonia d’inaugurazione in sala Gaio con la relazione sull’annata agricola della presidente del consorzio di tutela del fagiolo di Lamon Igp Tiziana Penco per la quale c’è sempre molta attesa e con la consegna del premio al volontariato locale e quello ai giovani imprenditori.

Poi ci sarà il taglio del nastro della principale mostra di quest’anno, incentrata sulla Grande guerra e allestita nella chiesa di San Daniele. In serata, spazio alla musica delle Iene e a seguire del dj Coldebilly in piazza III Novembre e del dj Dinjo in piazzetta della Pesa. Sabato alle 10. 30 nella sala Gaio si terrà il convegno sul fagiolo e le sue caratteristiche nutrizionali con esperti dell’Usl e di Veneto Agricoltura. Al pomeriggio gli intrattenimenti vanno dalle dimostrazioni di arti marziali con Jisei Budo Ami Lamon all’esibizione del gruppo folk Marmoleda in piazza III Novembre. Alle 18 verrà presentato il libro di Melis “Aqva (non ci sarà la morte)” in sala Gaio e alle 21. 30 suonerà il gruppo Liverpool Fields con un tributo ai Beatles in piazza III Novembre, a cui si aggiungono altri concertini nelle vie e piazze del paese: The Atom Tanks, musica anni 80-90 e musica dal vivo.

Domenica il gran finale della festa. Dopo la messa delle 10 nella chiesa del Sacro cuore celebrata dal vescovo Virgilio Pante, alle 11 è in programma la sfilata dei tamburini e sbandieratori del quartiere Duomo di Feltre. Al pomeriggio animazione per bambini con Cristiano Marin – Malabarista Giocoequilibrista. A seguire l’esibizione del gruppo folk e museo itinerante “Le arti per via” di Bassano, mentre in altri punti del paese ci saranno la fisarmonica di Sabrina Silvestrin e musica dal vivo. Nel week-end apre l’area
animali in via Cavalieri di Vittorio Veneto con dimostrazioni di arte casearia e tosatura delle pecore. La filatura della lana sarà affidata al gruppo folk lamonese Drio le Peche. Non mancheranno i giochi per bambini organizzati dall’associazione Famiglie Insieme. (sco)



TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista