Quotidiani locali

Dalla città al Comelico per amore di libertà

Silvia Fracasso è la farmacista di Mare: «Vogliamo essere parte attiva della comunità» 

SAN PIETRO. «La nostra scelta di vivere in montagna? Mio marito ed io – spiega Silvia Fracasso, farmacista di San Pietro di Cadore – volevamo dare ai nostri figli Matilde (8 anni) e Matteo (6), la libertà di giocare per strada, di andare per i boschi, di avere un contatto diretto con la natura, di poter uscire insieme in pausa pranzo e perdersi nel bosco, a funghi, o solo a guardare le cime delle montagne in val Frison». Per questo motivo il primo luglio 2016 ha rilevato la farmacia di San Pietro, in località Mare, insieme al marito Fabio Cestari, che si occupa della parte commerciale e gestionale. E da Vicenza, loro città natale, hanno scelto il Comelico.

«Certo non è stata una scelta facile, perché si sono perse le sicurezze di essere una dipendente ed ora devo gestire al meglio la nostra farmacia, da imprenditrice, ma siamo contenti di averla fatta. Di aver lasciato la città che ci stava stretta. Vivere quassù per noi, comunque, non vuol dire solo lavorare, ma anche partecipare attivamente alla vita di chi qui risiede, far parte della comunità, sostenere concretamente quelle iniziative che rendono vivi i nostri paesi».

Appassionata di sport che ha praticato a lungo (atletica, pallavolo, kick boxing, fondo), Silvia ha quindi deciso di sponsorizzare la società Spiquy Team, presieduta da Michele Festini, che avvia al ciclismo ed allo scialpinismo tanti giovani. E adesso promuove per questa sera un incontro dedicato a “Alimentazione e integrazione nello sport”, con la partecipazione di Danilo Riva, responsabile ricerca e sviluppo di Nova Argentia. Appuntamento nella Sala Padronale del Comune di San Pietro, a Palazzo Poli De Pol, alle ore 20.30.

«Ci rivolgiamo con questo incontro in particolare ai giovani sportivi – spiega Silvia – perché da loro possiamo partire per avere poi adulti con corrette abitudini di vita. L’integratore infatti deve essere solo un complemento ad una corretta alimentazione, a una igiene di vita, alle buone abitudini di sonno e riposo». «Sarà dunque una serata all’insegna della corretta alimentazione – prosegue – nello sport e non solo, con un focus sugli integratori naturali, anche a base di curcuma. Un incontro che nasce per rispondere alle varie domande e richieste dei nostri clienti, sportivi e non, come ad esempio i tesserati dello Spiquy Team».

Il tema degli integratori è delicato. «Sì, ed è per questo che ci affidiamo ad un professionista che ha anche lavorato in precedenza per Enervit e Multipower. Con lui cercheremo di spiegare che
prima viene l’alimentazione sana, bilanciata e corretta, poi dove non è sufficiente, dove lo sport è più intenso, quando il lavoro sacrifica la corretta introduzione di nutrienti arriva l’integrazione a supplire».

Stefano Vietina

twitter@vietinas. ©RIPRODUZIONE RISERVATA .

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik