Quotidiani locali

calalzo di cadore 

Recuperati dal Cnsas dopo la notte passata in cengia

CALALZO DI CADORE . Passano la notte in cengia, impossibilitati a proseguire per la neve. Due rocciatori di Maser sono stati recuperati ieri dal Soccorso alpino, illesi. Verso le 10.30 le stazioni...

CALALZO DI CADORE . Passano la notte in cengia, impossibilitati a proseguire per la neve. Due rocciatori di Maser sono stati recuperati ieri dal Soccorso alpino, illesi. Verso le 10.30 le stazioni Cnsas Centro Cadore e Pieve, sono intervenuti per aiutare due alpinisti in difficoltà sulla Croda Bianca e assicurarsi il loro rientro senza problemi. Partiti sabato mattina dal Rifugio Baion, V.C., 38 anni, e O.B., 37 anni hanno scalato la Via Cadorin - Scandolin sulla parete est della Croda Bianca. In fase finale hanno trovato difficoltà, così non sono scesi dalla normale, ma hanno iniziato a calarsi con le doppie dalla via di risalita. Arrivati a 2.400 m, ormai prossimo il buio, hanno deciso di fermarsi su una cengia protetta da un tetto di roccia e di passare la notte
lì. Ieri mattina, quando ha cominciato a nevischiare, hanno ricontattato il rifugio e sono stati messi in contatto con i soccorritori. Mentre i due alpinisti riprendevano le calate, i soccorritori, una quindicina, sono andati loro incontro. Verso le 13 si sono incrociati e sono rientrati.

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon