Quotidiani locali

Luxottica dona visite e occhiali a 1.000 persone

Iniziativa di solidarietà a Milano in occasione della Giornata mondiale della vista. I beneficiati saranno sia italiani che migranti: coinvolti anche 50 dipendenti

BELLUNO. Centinaia di persone in situazioni di disagio che vivono in istituto e che sono seguite dalle associazioni di volontariato, italiani e stranieri, avranno gratis una visita oculistica e un paio di occhiali.

«Luxottica e OneSight per la Giornata mondiale della vista» è l’iniziativa che Luxottica realizzerà in collaborazione con l’assessorato alle politiche sociali del Comune di Milano dal 16 al 27 ottobre, in occasione della Giornata mondiale della vista che ricorre oggi.

Non è certo la prima iniziativa di questo genere di Luxottica, ma di solito erano le popolazioni più povere del mondo a ricevere aiuto. Ora l’orizzonte si sposta a Milano. Saranno interessati bambini e adulti, milanesi e migranti, ospiti di alcune fra le più importanti strutture di accoglienza cittadine: l’Istituto Martinitt (che ospitò anche Leonardo Del Vecchio quando rimase orfano del padre), Casa Jannacci e la Fondazione Progetto Arca. Le visite saranno effettuate dai medici oculisti di Neovision Cliniche Oculistiche.

La Giornata mondiale della vista è promossa dall’Oms il secondo giovedì di ottobre, per sensibilizzare la popolazione circa i profondi problemi legati alla cecità e ai difetti di visione. La qualità della vista è un fattore fondamentale non solo di qualità di vita, ma anche di emancipazione sociale; eppure una persona su sette nel mondo non ha accesso nel corso della vita a una visita oculistica e un paio di occhiali. La stessa difficoltà esiste anche nel nostro Paese e riguarda le fasce sociali più emarginate.

Per questo Luxottica ha deciso di partecipare per la prima volta alla Giornata del 12 ottobre con un’iniziativa concreta, nella città dove Del Vecchio ha le sue radici, a favore di chi ha maggior bisogno di tutela della salute e integrazione sociale, e minori possibilità di accedervi.

«L’obiettivo è avvicinare tutti alla prevenzione dei problemi della vista, anche chi la ignora a causa delle sue condizioni disagiate. Siamo felici di poter dare un piccolo contributo in questo senso a Milano, la nostra città, a complemento delle politiche di sostegno e inclusione attivamente perseguite dalle istituzioni e dalle associazione di volontariato, a cui va il nostro ringraziamento per il grande supporto», spiega Alessandra Senici, membro del comitato direttivo di OneSight, organizzazione indipendente senza scopo di lucro sostenuta da Luxottica che offre alle comunità meno sviluppate nel mondo la possibilità di accedere a cure oculistiche di qualità e occhiali.

Le attività si terranno tra il 16 e il 27 ottobre a Milano all’interno di spazi allestiti e messi a disposizione dalla Casa dell’Accoglienza Enzo Jannacci (viale Ortles) e dalla Fondazione Progetto Arca (via Mambretti) o a bordo di speciali “eyebus” (ambulatori mobili allestiti per le visite oculistiche) nel caso dell’Istituto Martinitt (via Pitteri). Le tre strutture hanno individuato persone bisognose provenienti da diversi quartieri e zone disagiate di Milano, con necessità di una visita oculistica e occhiali da vista che verranno dati a titolo gratuito. In totale saranno circa 1. 500 le persone coinvolte sul territorio per poter garantire durante le due settimane dell’iniziativa almeno un numero di persone visitate fra 700 e 1. 000.

Una
cinquantina di dipendenti Luxottica parteciperanno come volontari per facilitare le attività, i flussi, la gestione dei turni delle visite e la distribuzione degli occhiali nuovi, realizzati su misura con le migliori tecnologie oggi disponibili per lenti e montature.



TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics