Quotidiani locali

Energia più sicura con la nuova cabina

Inaugurato a Cencenighe l’impianto di E-distribuzione costato un milione e mezzo: contribuirà a scongiurare i blackout

CENCENIGHE. Quaranta chilometri di linee elettriche e 30 mila persone che ricevono energia dal trasformatore di ultima generazione di Cencenighe: sono i numeri della nuova cabina primaria realizzata da E-distribuzione, società del gruppo Enel, con un investimento di un milione e mezzo e inaugurata ieri mattina.

La cabina primaria rappresenterà uno degli snodi fondamentali del sistema elettrico dell’Agordino in grado di assicurare maggiore affidabilità e qualità del servizio a cittadini e imprese dei comuni di Cencenighe, San Tomaso, Vallada, Taibon, Canale d’Agordo, Alleghe, Colle Santa Lucia, Falcade, Livinallongo e Rocca Pietore.

Sindaci, autorità, dirigenti di E-distribuzione hanno così inaugurato l’impianto con il taglio del nastro e la benedizione da parte del parroco don Luigi Canal.

Le cabine primarie rappresentano snodi essenziali della rete elettrica e consentono di smistare l’energia elettrica in modo efficacie e razionale sul territorio. L’impianto di Cencenighe, che ha una potenza disponibile superiore a 25 MW, assicura energia a un’area di 600 chilometri quadrati.

L’impianto raccorda le linee di media tensione che collegano la cabina alla rete, già realizzate in cavo interrato e cavo aereo.

L’impianto realizzato dalla società del gruppo Enel per la gestione della rete elettrica s è dunque di un’operazione rilevante e che permette ad E-distribuzione – sottolinea l’azienda – di ottimizzare la gestione del sistema elettrico locale, snellire i carichi energetici ed equilibrare gli assetti di rete, garantendo un servizio complessivamente più efficiente. Il nuovo impianto consentirà inoltre alla rete elettrica di resistere meglio ad eventuali situazioni di emergenza e a black out.

La cabina di Cencenighe è telecontrollata 24 ore su 24 dal centro operativo di Mestre ed è equipaggiata con sistemi automatici di diagnostica che consentono di reagire in pochi istanti, ed in modo del tutto autonomo, a eventuali problemi. I disservizi, insomma, vengono minimizzati.

«Con questo investimento - ha commentato Roberto Zapelloni, responsabile E-distribuzione Triveneto – assicuriamo contemporaneamente grandi benefici in termini di qualità del servizio elettrico ed una maggiore disponibilità di potenza per i clienti. La cabina primaria di Cencenighe rappresenta un ulteriore tassello di elevata tecnologia che si inserisce tra degli interventi nel Bellunese nel più ampio piano di sviluppo e rinnovamento tecnologico basato sulle specifiche esigenze della regione».

«Un ringraziamento
al Gruppo Enel – ha sottolineato Alessandra Vinciguerra, commissario prefettizio di Cencenighe - per avere voluto e realizzato questa importantissima opera, che consentirà di migliorare l'efficienza dei servizi elettrici e contribuirà, soprattutto, a scongiurare possibili black out».

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon