Quotidiani locali

Seicentomila euro di lavori realizzati Seren guarda avanti

Il sindaco Scopel tira le somme delle opere fatte nel 2017 In programma nel 2018 altri interventi per mezzo milione 

SEREN DEL GRAPPA. Seicentomila euro di lavori pubblici nel 2017, altri 500 mila in vista nel 2018. Il sindaco di Seren, Dario Scopel, traccia un bilancio positivo dell’anno che si sta chiudendo, «per il discreto numero di interventi eseguiti, malgrado le sempre esigue risorse in circolazione».

Nel 2017 dunque Seren ha portato a casa, spiega Scopel, «opere pubbliche ed interventi di natura straordinaria per un importo di 600 mila euro, somma non trascurabile se si considera il fatto che il nostro Comune non gode di fondi particolari (non siamo di confine, almeno per ora...) o centraline idroelettriche. Questo grazie anche al gioco di squadra con altri enti».

Nell’elenco degli interventi fatti ci sono così il completamento della caldaia a biomassa, la realizzazione della caldaia a legna al centro didattico, le migliorie a malga Valpore di Cima, rappezzi stradali, posa di guard-rail, migliorie al pascolo Vallonera, opere di mitigazione idraulica in località Stalle, mitigazione su viabilità o alvei a Porcen, Rasai Seren, Valle. E poi la sostituzione dei portoni del magazzino comunale, il convogliamento delle acque meteoriche all’ecocentro, la sostituzione delle finestre al centro servizi.

Il Comune deve naturalmente fare i conti anche con il taglio delle risorse in Regione. Secondo Scopel, in Regione dovrebbero accentrare le poche risorse invece di dividerle su troppi bandi, finanziando opere con contributi fino a 200 mila euro e lasciando ai Comuni la scelta della natura dell’opera in base alle esigenze. «Questo sistema era stato adottato qualche anno fa dalla Regione», sottolinea, «e aveva dato buoni risultati».

Comunque l’amministrazione serenese sta già guardando al 2018, con un programma di investimenti che per ora tocca quota mezzo milione. Nella scaletta ci sono il recupero di elementi architettonici rurali a Col dei Bof (i lavori sono affidati e inizieranno in primavera), la sostituzione dei punti luce nei paesi con luci Led (progetto in gara, lavori nei primi mesi 2018), la sistemazione di danni alluvionali sulla strada Carbonaia e sulla strada della Val dell’Albero (lavori entro fine 2018). E poi la pista per gli sport invernarli nella conca delle Bocchette (lavori affidati, al via in primavera).

«Anche sul sociale abbiamo cercato di fare il massimo anche facendo squadra con altri comuni», dice Scopel. «Abbiamo finito il progetto Ripartire dai margini: con circa 10 mila euro abbiamo aiutato famiglie e persone in difficoltà. Inoltre attraverso un progetto a cui hanno partecipato buona parte dei comuni del Feltrino (capofila Sedico) siamo riusciti ad aiutare due persone che lavoreranno per una cooperativa per 6 mesi. Questo è importante perché aiuta a ridare una dimensione e una collocazione possibile nel mondo del lavoro dopo lunghi anni di inattività».

Guardando ancora al 2018, Scopel annuncia quindi che «prosegue l’iter autorizzativo per la realizzazione della rotatoria a Santa Lucia, opere all’interno dell’accordo per la realizzazione dell’edificio commerciale della Sportful. All’interno della linea relativa all’ospitalità
diffusa è stato inserito il recupero dell’ex scuola di Porcen da adibire a struttura ricettiva. Ad oggi abbiamo realizzato un progetto preliminare e nel corso del prossimo anno seguiranno gli altri step progettuali. Credo che si possa pensare al 2019 per i lavori».



TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik