Quotidiani locali

La neve blocca la presidente Serracchiani

Un tir di traverso ha impedito l’incontro dei vertici del Friuli Venezia Giulia con la gente di Sappada

SAPPADA. La neve ha stoppato il primo vertice a Sappada, tra il Comune e la presidenza della Regione Friuli Venezia Giulia. Debora Serracchiani, la governatrice, è infatti rimasta imbottigliata lungo la Statale 52 Carnica Bis, guarda caso nel tratto più problematico di tutta la viabilità friulana, tra Forni Avoltri e Cima Sappada.

Un tir si è messo di traverso, non riuscendo a salire. In coda anche un pullman e numerose auto. A quel punto la presidente Serracchiani ha deciso di fare marcia indietro e di rinviare al 5 gennaio l’atteso incontro con il sindaco Manuel Piller Hoffer, la giunta e la popolazione. Prima della sospensione del traffico era comunque arrivato a destinazione il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop che, nell’attesa della collega e dell’onorevole Ettore Rosato, capogruppo Pd, ha avuto l’opportunità di scambiare qualche valutazione con il sindaco Piller Hoffer.

«Ho riscontrato, ad esempio – ci ha detto Iacop – che le strade di Sappada continuano ad essere spazzate da Veneto Strade. Ringraziamo per la disponibilità ma non so fino a quando potrà continuare questo servizio». Solo un esempio, ovviamente, della complessità delle materie da affrontare nel contesto del trasferimento operativo di Sappada da una regione all’altra. Ci sono grandi appuntamenti, come quelli elettorali (nazionale e regionale), ma anche incombenze spicciole. Una per tutte: l’adeguamento del sistema informatico alla rete friulana, anziché a quella veneta. Oppure la redazione diversa dei documenti contabili, per non dire poi dell’assistenza sanitaria e sociale nonché della scuola.

«Ci vorrà molto tempo – anticipa Iacop –. Proprio per questo dobbiamo rapidamente attivare dei tavoli di lavoro, comparto per comparto, tra Comune, Regione Friuli, Regione Veneto, Provincia di Belluno, Provincia di Udine (finché sarà operativa) e Stato». È di questi tavoli che si doveva trattare ieri nell’incontro programmato per le 16.

È quanto accadrà la vigilia dell’Epifania quando, fra l’altro, si avrà modo di tirare un primo bilancio delle vacanze di Natale di fine anno che, stando

alle premesse, sono destinate a registrare un grande successo. Nei prossimi giorni è attesa a Sappada anche la commissaria Belgiorno, che avrà il compito di avviare e coordinare i diversi tavoli tecnici e, soprattutto, di organizzare il nuovo servizio elettorale.

 

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik