Quotidiani locali

La statua? «Davanti al cimitero»

Il sindaco Zanella risponde all’anonimo: «Non gli perdono la lettera alla scuola» 

CESIOMAGGIORE. La statua di Erostrato? Secondo il sindaco di Cesiomaggiore, Carlo Zanella, una richiesta così garbata, anche se valida come una lettera anonima potrebbe trovare presto soddisfazione: «Magari davanti al cimitero del paese, dove lo spazio ci sarebbe. Magari ne parleremo... in occasione del consiglio comunale. Nel frattempo, stiamo passando serenamente le feste di Natale».

Non c’è in paese un personaggio così impopolare, come l’uomo con il nome d’arte greco e questo spinge a pronosticare la sua cattura: «Ha fatto qualcosa di molto grave, nel momento in cui ha spedito una lettera con la polverina bianca alla nostra scuola. È qualcosa che non gli perdonerò mai, accanto alle minacce fatte ai miei familiari, che non c’entrano assolutamente niente con le scelte che sta facendo l’amministrazione comunale. Il messaggio agli studenti gli ha fatto raggiungere il picco dell’antipatia. A Cesio, non lo sopporta più nessuno».

Il granchio più grosso è quello sulla presunta politica di eccessiva accoglienza nei confronti di migranti da parte di Comune e parrocchia: «Non ha capito nulla del nostro modo di fare politica, eppure ritiene di poterla contrastare con gesti vigliacchi, come le lettere e gli incendi. Sempre tutelato dall’anonimato, ci mancherebbe altro. È un personaggio che ha bisogno di avere un palcoscenico a disposizione e, quando ritiene che le luci stiano per spegnersi, s’inventa qualcosa per tentare di riaccenderle».

Non un candidato sindaco alternativo, in ogni caso, al di là del nome ancora da sapere e dell’eventuale lista collegata: «Se vuole candidarsi, si faccia avanti, ma bisognerebbe avere delle buone idee per il nostro paese e conoscere il modo in cui metterle in pratica. Francamente mi auguro che Cesiomaggiore possa tornare presto agli onori delle cronache per qualcosa di positivo, nel frattempo devo ringraziare di cuore i carabinieri e le altre forze di polizia,
che stanno lavorando con grande impegno, per risolvere questo caso così complicato. Sono sicuro che il loro lavoro sarà premiato da un risultato concreto e non passerà nemmeno tanto tempo. Non meritiamo certo di subire questa situazione ancora a lungo. questo è sicuro». (g.s.)

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon