Quotidiani locali

Colpì il vigilante: accusato di rapina

L’uomo, residente nel padovano, fu scoperto a rubare al supermercato Mega

BELLUNO . Rintracciato e denunciato per rapina impropria: i carabinieri hanno stretto la rete attorno all’uomo che il 26 giugno scorso si rese autore di un furto al supermercato Mega. Una volta scoperto, reagì alla guardia giurata, mandandola all’ospedale. Si tratterebbe di un 35enne residente nel Padovano che ora deve rispondere di rapina impropria.

I carabinieri di Belluno hanno ricostruito il puzzle attorno all’uomo che sei mesi fa fu protagonista della rapina impropria, non semplicemente un furto. Secondo gli inquirenti, l’individuo che il 26 giugno 2017, dopo essersi impossessato di diversa merce senza pagarla, colpì la guardia giurata del centro commerciale Mega di Belluno che lo aveva scoperto, è il 35enne padovano. L’uomo risulta già noto per altri reati contro il patrimonio.

Verso le 13 del 26 giugno fu notato aggirarsi tra gli scaffali del supermercato e con mosse fulminee riporre merce all’interno di una borsa. Si trattava per lo più di prodotti freschi prelevati dai vari banchi frigo del punto vendita del centro commerciale Veneggia. Con la stessa destrezza era uscito dal supermercato, ma non dalle casse, bensì dal varco d’ingresso, nascondendo la merce dietro una colonna. Una guardia giurata aveva notato qualche movimento strano e a un certo punto lo aveva raggiunto, chiedendogli di mostrare lo scontrino relativo alla merce. In tutta risposta si vide sferrare due pugni alla gola che gli valsero un passaggio all’ospedale
e cinque giorni di prognosi. L’uomo si diede alla fuga.

I carabinieri sono riusciti a risalire al padovano grazie alle immagini delle telecamere e anche alla descrizione delle persone intervenute: essendo stato riconosciuto, è stato denunciato e segnalato alla procura.

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik