Quotidiani locali

Grave maestro di sci finito nel dirupo con il suo furgone

Cristian Zabot, 43 anni, ricoverato all’ospedale Santa Chiara di Trento in prognosi riservata, è uscito di strada andando verso il Brocon

CASTELLO TESINO. Sono molto gravi ma stazionarie le condizioni del maestro di sci pedavenese Cristian Zabot, 43 anni, ricoverato all’ospedale Santa Chiara di Trento in prognosi riservata dopo un’uscita di strada autonoma in Tesino.

Il grave incidente è avvenuto sabato sera, poco dopo le 21 nella valle del Tesino, quando il furgone di Zabot è finito fuori strada precipitando in una scarpata lungo la provinciale che da Castello porta al passo del Brocon, in località Fradea.

Il maestro di sci feltrino, che durante la stagione invernale lavora sulle piste del Brocon, a quanto pare stava rientrando dopo una cena in compagnia. Con lui c’era anche un amico, su un altro mezzo.

Poi, all’improvviso, la sbandata che ha portato all’uscita di strada del furgone del maestro di sci, volato oltre il bordo della carreggiata.

Il furgone di Zabot ha compiuto un volo di diverse decine di metri prima di terminare la sua corsa proprio al limitare del bosco. Sul posto sono intervenuti subito i vigili del fuoco della zona, due ambulanze, un mezzo segna posto.

Da Trento si è alzato in volo anche l’elicottero di Trentino Emergenza, atterrato nella notte a poca distanza dal luogo dell’incidente. Il maestro di sci feltrino, che durante l’estate lavora nel

settore dell’edilizia, è stato imbarellato e portato fino all’eliambulanza, che lo ha trasferito dunque all’ospedale Santa Chiara di Trento in prognosi riservata.

Ieri le sue condizioni erano valutate come ancora serie ma comunque stabili dai sanitari del nosocomio trentino.

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon