Quotidiani locali

Stagione lunga, alberghi e ristoranti a pieno ritmo

Molti locali di Cortina terranno aperto quest’anno fino al primo maggio

CORTINA. In Faloria si scia fino al primo maggio. Quindici alberghi ampezzani sono ancora aperti: di questi, nove lo saranno per tutto l’anno. Ristoranti e pizzerie lavorano a pieno ritmo.

Il comparto turistico prosegue nell’allungamento della stagione. Qualche negozio ha già chiuso, e riaprirà a luglio, ma anche nel commercio la maggior parte del settore allunga il periodo di apertura.

E in vista dell’estate ci sono grandi novità, soprattutto negli hotel. Alcune strutture hanno chiuso per aprire i cantieri per ampliare e riqualificare gli alberghi. In previsione dei Mondiali di sci alpino di Cortina 2021 è infatti in atto una grande ondata di ristrutturazioni alberghiere con nuovi hotel 5 e 4 stelle, nuovi servizi, centri benessere e piscine.

Con l’arrivo della primavera un numero consistente di hotel di ogni livello e categoria attiverà ristrutturazioni e ammodernamenti, anche di notevole entità, tra le vette della Regina delle Dolomiti.

Il 4 stelle superior Faloria Mountain Spa Resort rinascerà come struttura a 5 stelle grazie a un progetto che apporterà miglioramenti sostanziali e nuove strutture, tra cui una piscina coperta lunga 25 metri.

Il quattro stelle Hotel de la Poste, nel cuore di corso Italia, si doterà di un centro benessere, come anche l’hotel Columbia; e il centralissimo hotel Cortina ha iniziato i lavori di ampliamento nel retro della struttura.

L’hotel Miriam sta già subendo una ristrutturazione completa: prevede di riaprire come hotel 4 stelle per la stagione invernale 2019-2020.

I 3 stelle hotel Royal e hotel Trieste ammoderneranno le camere, mentre l’hotel Regina rinnoverà tutta la proprietà, così come l’hotel Montana.

Hanno pronti i progetti per ampliarsi anche l’hotel Impero e il Villa Alpina; e ha ritirato il permesso di costruire anche l’hotel Ampezzo.

«Si va sempre più verso una destagionalizzazione», ammette Roberta Alverà, presidente dell’associazione albergatori Cortina, «molti alberghi sono ancora aperti e quelli chiusi lo hanno fatto in gran parte per aprire i cantieri. La stagione estiva ripartirà il primo giugno, e ci stiamo attrezzando».

Il traino per allungare le stagione è sicuramente rappresentato dagli impianti a fune che da anni sono i primi ad aprire e gli ultimi a chiudere.

Non mancano poi di proporre novità agli ospiti. Sino al primo maggio, in Faloria, tutti i fine settimana ci saranno eventi musicali, gastronomici e sportivi. Anche ieri, complice la bella giornata, erano in centinaia a sciare in Faloria, dove sono saliti anche i bimbi del gruppo di Magica Cleme per sciare coi maestri e pranzare in rifugio.

«La stagione è di certo più lunga di un tempo», sottolinea Alverà, «anche l’estate riparte già ai primi di giugno e ci auguriamo che tutti seguano l’esempio di impianti e alberghi che aprono; anche il pubblico, garantendo il decoro urbano, e i negozianti, in quanto alcuni ancora faticano

ad allungare il periodo di apertura».

La maggior parte degli alberghi, così come gli impianti a fune, riapriranno tra fine maggio e i primi di giugno; ma ci sono alcune strutture che anticiperanno ai primi di maggio, di fatto chiudendo solo alcune settimane ad aprile.

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik