Furti nelle case degli anziani, nomade assolta

Valbelluna. Ed ora è pronta a chiedere i danni per ingiusta detenzione

     VALBELLUNA. È stata assolta dall'accusa di aver fatto parte di un gruppo di nomadi, specializzate nel derubare gli anziani in casa, Katy Levakovic, 37 anni di Treviso (difesa dall'avvocato Andrea Zambon del foro di Treviso). Almeno quattro i furti contestati nel capo d'imputazione, messi a segno nei diversi centri della Valbelluna tra Sedico, Limana e Trichiana.  I colpi furono effettuati nel periodo tra dicembre 2008 e agosto 2009. Il primo, il 19 dicembre 2008, a Limana. Il secondo il 31 maggio 2009 a Sedico (con bottino da 18.000). Il terzo, lo stesso giorno, un tentato furto, sempre a Sedico. Il quarto, il 5 agosto 2009, sempre a Sedico.  Il fattore decisivo che ha fatto pendere l'ago della bilancia verso l'assoluzione è il fatto che nessuna delle parti offese è riuscita a riconoscere in aula l'imputata come responsabile dei furti subìti. Nessun anziano è stato in grado di riconoscere nella Levakovic una delle autrici dei furti, commessi sempre con la stessa tecnica: quella della richiesta di un bicchiere d'acqua. Una richiesta fatta per impietosire l'anziano che veniva distratto mentre un complice frugava nei cassetti della casa, spesso trovando un buon bottino.  Ieri mattina, il giudice Elisabetta Scolozzi ha accolto la richiesta di assoluzione dell'avvocato Zambon. Naturalmente soddisfatto il legale: «Ora - ha spiegato al termine dell'udienza - faremo causa contro lo stato per ingiusta detenzione. La mia cliente ha scontato ingiustamente 10 giorni dietro le sbarre e 2 mesi ai domiciliari».
    13 luglio 2011
    Casa di Vita

    Il bicchiere giusto per il vino

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

     PUBBLICITÀ