“Raddoppiate” le indennità da zero euro

Cm Alpago, la giunta protesta contro la cancellazione dell’ente con una singolare delibera

    di Ezio Franceschini

    ALPAGO. Zero più zero, uguale zero. Con una delibera quanto meno provocatoria la giunta della Comunità montana dell’Alpago ha recentemente deciso di raddoppiare le indennità di carica dei suoi amministratori. Indennità pari a zero euro, in quanto già azzerate insieme ai rimborsi spese due anni fa dal decreto n 78 collegato alla legge Calderoli del 2005 sugli enti locali.

    «Protestiamo così contro i nostri consiglieri regionali», ha spiegato il presidente della Cm, Alberto Peterle che annuncia «siamo solo all’inizio» e stigmatizza: «A votare la chiusura delle Comunità montane entro la fine di quest’anno, approvata grazie un emendamento che ha ribaltato il lavoro di due anni fatto con gli assessori Ciambetti e Finozzi per non gettare via i risultati ottenuti in tema di servizi associati, erano presenti solo 32 consiglieri regionali su 60, quelli che costano ai contribuenti circa 60 milioni di euro l’anno e non pochi spiccioli, anzi zero spiccioli, come noi».

    Per Peterle dunque, che si domanda cosa hanno fatto per opporsi a questo i consiglieri bellunesi Bond e Reolon, «un vero e proprio colpo di mano che ha mandato all’aria il tentativo di costruire un disegno di legge che aveva ottenuto il consenso unanime della giunta per dare continuità al lavoro delle comunità montane». Un’azione «aggravata dal fatto che è avvenuta in silenzio senza che nessuno ne sapesse nulla».

    «Non c’è rispetto per gli amministratori locali», prosegue Peterle, «che lavorano e sono operativi sul territorio rappresentando, come nel nostro caso, un punto di riferimento anche per l’associazionismo». E proprio le associazioni sono le destinatarie di una lettera aperta che il presidente della Cm presenterà il 27 giugno (dopo un corteo di protesta a bordo dell’ automezzo della raccolta rifiuti della Cm) nella palestra comunale di Farra d’Alpago e dove sarà chiesto alle medesime di «fare fronte comune per inoltrare le dovute istanze e far percepire il disagio del territorio, far sentire la voce di tutti quelli che operano per l’effettiva valorizzazione e salvaguardia dei nostri paesi di montagna».

    «Non sto difendendo un ente», chiarisce Peterle, «ma quello che abbiamo costruito, la capacità di svolgere i servizi in maniera associata e bene. Dove le cose funzionano è giusto che vadano mantenute. Non chiediamo altro».

    Vale la pena di citare alcuni passi delle motivazioni contenute nella delibera della giunta della Cm, inviata anche in Regione e agli altri presidenti delle Comunità montane del Veneto, che “raddoppia” l’indennità di presidente e assessori (Peterle prima dell’azzeramento percepiva 420 euro al mese): «Tali indennità oltre a creare ingiuste disparità di trattamento con altre categorie di pubblici amministratori, non rappresentano in alcun modo il giusto riconoscimento dell’impegno civile dedicato e non si correlano all’indice economico attuale del costo della vita; ritenuto di procedere alla rideterminazione delle indennità con l’intento di dare un segnale forte e colmare il divario di trattamento riservato agli amministratori di Comunità montane e a tutti gli altri amministratori della cosa pubblica, considerando che l’impegno profuso e la dedizione al bene comune sia da riconoscersi in modo equanime, sempre comunque nel rispetto della normativa vigente, è ritenuto pertanto di provvedere al raddoppio delle misure dell’indennità agli amministratori di questa Comunità montana, in osservanza comunque alle disposizioni della Finanziaria 2010».

    Un’azione dovuta, aggiunge infine il presidente della Cm, «che vuole essere di sprone ai nostri consiglieri perché pongano rimedio a una situazione che loro stessi hanno contribuito a creare».

    20 giugno 2012
    Casa di Vita

    Tisana contro il mal di pancia per grandi e piccini

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

     PUBBLICITÀ