lentiai

Centro polifunzionale: lavori finiti entro fine anno

LENTIAI. Sembrano essere arrivati ormai alla loro fase conclusiva i lavori di ristrutturazione del centro polifunzionale di Lentiai; e, forse, si potrà brindare alla conclusione delle opere già...

    LENTIAI. Sembrano essere arrivati ormai alla loro fase conclusiva i lavori di ristrutturazione del centro polifunzionale di Lentiai; e, forse, si potrà brindare alla conclusione delle opere già sotto l’albero. Ma il condizionale è naturalmente d’obbligo, come spiega il sindaco di Lentiai Armando Vello.

    «Si stanno ultimando in questi giorni i lavori nel centro polifunzionale e culturale», spiega, «lavori che dovrebbero finalmente vedere la conclusione alla fine dell’anno. I lavori prevedono il completamento della parte elettrica, quello della pavimentazione e di alcune strutture alle pareti. Questo progetto», continua Vello, «è nato per creare un polo culturale generale al servizio sia delle scuola e sia dell’aggregazione e della cultura in generale. E l’occasione ci è stata data dalla necessità di trasformare in qualcosa di utile per la nostra comunità una struttura praticamente abbandonata.

    Nato come edificio scolastico, usato per un certo tempo per altri scopi, questo palazzo necessitava anche di una bonifica dall’amianto e di una generale ristrutturazione; e per questo era stato individuato per dare una casa al polo culturale. La sua posizione centrale rispetto al paese e il suo spazio antistante potranno favorire attività di vario genere: prima fra tutti la realizzazione al suo interno di una sala conferenze capiente, con pannelli interni regolabili in modo da diventare, a seconda delle necessità, una struttura multiuso».

    Il trasloco dal centro sociale Tres dell’intera biblioteca sarà una delle cose che impegnerà maggiormente gli sforzi di chi ha a cuore la struttura.

    «La biblioteca verrà collocata nella sede rivista e ristrutturata e più confacente alle necessità attuali», spiega Vello, «nel centro, inoltre, è previsto uno spazio per una scuola di musica. Capienti spazi sono già occupati dall’Auser “Il Narciso” e dal punto internet, già operativo. Sarebbe bello anche poter completare lo spazio esterno», conclude il sindaco, «per favorire attività ulteriori; ma il tutto è condizionato da contributi che per ora purtroppo non arrivano. In questo preciso periodo di crisi economica mondiale soprattutto le piccole Amministrazioni si trovano schiacciate non solo dalle difficoltà economiche ma soprattutto dall’impossibilità di dare corpo a progetti per la mancanza di finanziamenti». (va.da.)

    13 novembre 2012
    Casa di Vita

    Pasta frolla, sfoglia e brisée: l’identikit di tre impasti base

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

     PUBBLICITÀ