Quotidiani locali

Sanremo 2017, a fianco di Carlo Conti ci sarà Maria De Filippi

Confermate le indiscrezioni della vigilia: la regina degli ascolti di Canale 5 affiancherà nella conduzione, la terza, Carlo Conti. Lo farà a "puro titolo gratuito". Il Festival andrà in onda su RaiUno dal 7 all'11 febbraio. La presentazione dal Teatro dell'opera del casinò

Sarà Maria De Filippi ad affiancare Carlo Conti nella conduzione del Festival di Sanremo. «Alla fine dello scorsa edizione, ho pensato: 'e ora che mi invento'? - ha detto Conti - Per il mio terzo anno alla guida del Festival ci voleva idea diversa. Ci voleva il top. E pensando al top ho pensato a Maria». La De Filippi, ci ha tenuto a far presente Conti, non percepirà una ricompensa per la sua partecipazione.

Maria De Filippi si è detta orgogliosa di partecipare e ha ringraziato il suo editore, Pier Silvio Berlusconi, "che mi lascia totale libertà". "Dichiaro la grande stima che ho per Carlo, la mia è una partecipazione vera e propria - ha detto -. Carlo rimane direttore artistico, io non ho preso parte a nessuna decisione, non ho ascoltato le canzoni, non ho partecipato ai contenuti. Ho dei punti in comune con Carlo, non nella velocità della parola ma nel modo di pensare al nostro lavoro in cui non si va alla ricerca di uno scandalo ma di un festival che abbia al centro al canzone".

"L'ho detto al telefono a Pier Silvio (Berlusconi ndr), era molto tranquilo, mi ha chiesto se mi faceva piacere e mi ha lasciato libertà. Mediaset non ha nessun problema riguarda Sanremo. Invece quando Carlo (Conti ndr) me ne ha parlato mi è venuto un colpo - racconta la De Filippi -. Mi sono consultata con Maurizio (Costanzo ndr). Quest'estate abbiamo visto Carlo, abbiamo continuato a parlarne fino a quando non ho detto sì. In genere curo i miei programmi nel dettaglio, qui mi devo affidare ad altri. La domanda che dovevo farmi era se avevo fiducia. Ne avevo e non dovevo aver paura. Non sarei entrata in un programma se avessi avuto il dubbio che chi se ne doveva occupare lo faceva in modo sbagliato. Insomma c'è un presupposto di fiducia" .

"Chi fa il mio mestiere deve correre ogni tanto qualche rischio soprattutto per un evento così bello come questo - ha aggiunto -. La mia presenza al Festival non cambia qualcosa al Festival, dall'alto dei suoi ascolti, ma cambierà qualcosa a me".

Festival che piace non si cambia e dunque nessuna novità si intravede nello snocciolarsi delle cinque serate:  martedì e mercoledì l'esibizione dei Big, giovedì le cover e il torneo dei sei cantanti più in basso in una prima classifica, con l'eliminazione di due. Venerdì l’eliminazione di altri quattro brani dalla gara. Sabato la finale, tra 16 interpreti, e la proclamazione del vincitore. E poi, come l’anno scorso, le Nuove proposte saranno in testa e non in fine di serata, per avere maggiore visibilità; in coda arriverà Rocco Tanica per la sua rassegna stampa surreale. Il Dopo Festival, anche di sabato, è ancora affidato a Nicola Savino e alla Gialappa's Band. Il meccanismo delle giurie rimane inalterato.

Tra gli ospiti, confermata la presenza di Tiziano Ferro, Conti ha annunciato la presenza di Giorgia, Mika, Ricky Martin e Rag’nBone. "Crozza? Magari!"

E le vallette? Non ci saranno. "Ogni anno ho cercato di fare qualcosa di diverso dall'idea della bionda e della mora. Quest'anno abbiamo scelto la doppia conduzione, uomo e donna. E le testimonianze saranno nell'angolo di "Tutti cantano Sanremo".

Durante la conferenza di presentazione Conti ha reso noto l'elenco delle cover che i Campioni in gara proporranno nella serata di giovedì 9 febbraio: Sanremo.
Al Bano - Pregherò (Adriano Celentano)
Alessio Bernabei - Un giorno credi (Edoardo Bennato)
Bianca Atzei - Con il nastro rosa (Lucio Battisti)
Chiara - Diamante (Zucchero)
Clementino - Svalutation (Adriano Celentano)
Elodie - Quando finisce un amore (Riccardo Cocciante)
Ermal Meta - Amara terra mia (Domenico Modugno)
Fabrizio Moro - La leva calcistica della classe '68 (Francesco De Gregori)
Fiorella Mannoia - Sempre e per sempre (Francesco De Gregori)
Francesco Gabbani - Susanna (Adriano Celentano)
Gigi D'Alessio - L'immensità (Don Backy)
Giusy Ferreri - Il paradiso (Patty Pravo)
Lodovica Comello - Le mille bolle blu (Mina)
Marco Masini - Signor tenente (Giorgio Faletti)
Michele Bravi - La stagione dell'amore (Franco Battiato)
Michele Zarrillo - Se tu non torni (Miguel Bosè)
Nesli e Alice Paba - Ma il cielo è sempre più blu (Rino Gaetano)
Raige e Giulia Luzi - C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stiones (Gianni Morandi)
Ron - Insieme a te non ci sto più (Caterina Caselli)
Paola Turci - Un'emozione da poco (Anna Oxa)
Samuel - Ho difeso il mio amore (Nomadi)
Sergio Sylvestre - La pelle nera (Rocky Roberts).

In base al regolamento di quest'anno, solo 16 artisti avranno la possibilità di cantare la cover: gli altri 6 saranno a rischio eliminazione.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONE

Sconti sulla stampa e spedizioni gratis