Quotidiani locali

La Terra e l'uomo: cinque volumetti in edicola con i nostri giornali

Dino Coltro documenta, nei suoi molteplici aspetti, la cultura materiale dei contadini veneti, il loro “fare”

Il Mattino di Padova, la Tribuna di Treviso, la Nuova di Venezia e Mestre e il Corriere delle Alpi propongono ai propri lettori una collana di cinque volumi di piccolo formato (15x21) realizzati da Dino Coltro e dedicati al mondo contadino.

Questa raccolta in cinque volumi, frutto di oltre vent’anni di appassionata ricerca, documenta, nei suoi molteplici aspetti, la cultura materiale dei contadini veneti, il loro “fare”, il loro modo di vivere e di affrontare ogni genere di lavoro necessario alle terre.

L’attività del contadino viene inserita in uno spazio concreto, il paesaggio che egli ha costruito mettendo a frutto il proprio sapere — quando arare, come seminare e irrigare, dove piantare la vigna—, ma soprattutto usando la forza delle sue braccia. Una particolare attenzione è dedicata alla descrizione degli attrezzi, che il contadino e il bracciante ricevevano dai veci e trasmettevano in eredità ai figli; attrezzi indispensabili per il lavoro, costruiti da chi li utilizzava o richiesti, quando era necessario, agli artigiani specializzati: il fabbro, il carradore, il sellaio, il sogaro.

Ne risulta una rappresentazione dettagliata del mondo contadino, così come è rimasto fino all’esodo dalle campagne avvenuto negli anni Sessanta del secolo scorso.

Le numerose e minuziose descrizioni, quasi sempre ricavate da testimonianze di donne e uomini delle campagne e delle montagne venete (mondine, filatrici, tabacchine, bovari, braccianti, carrettieri, malgari), sono affiancate da un ricchissimo corredo iconografico costituito da immagini di Paul Schuermeier, Luigi Ghirri, Giuseppe Bruno, Carlo Malacchini, Flavio Faganello, Gianni Martini, dai disegni di Remo Bresciani e da fotografie raccolte dall’autore nelle sue continue, inesauribili ricerche.

La collana. I volumi sono in edicola al prezzo di 8,80 euro ciascuno.

  • 1° volume già in edicola con in omaggio il raccoglitore
  • 2° volume  martedì 19 settembre
  • 3° volume  martedì 26 settembre
  • 4° volume martedì 3 ottobre
  • 5° volume martedì 10 ottobre.

L'autore. Dino Coltro è nato il 2 novembre 1922 Strà di Coriano (Albaredo di Verona), ma la sua giovinezza e la sua formazione restano legate al Pilastro (Bonavigo), una tipica corte della Bassa campagna veneta dove abitò dalla prima infanzia fino agli anni Cinquanta.

Avviato al lavoro salariale, riuscì con l’impegno dell’autodidatta a diventare maestro. Con l’insegnamento iniziò anche la sua attività sociale nelle Aclì promuovendo numerose cooperative agricole e partecipando alla vita del movimento come dirigente provinciale, regionale, nazionale.

Appartiene a questo periodo anche l’esperienza della Cooperativa della Cultura di Rivalunga, un’iniziativa sociopedagogica che anticipò tendenze e metodi del rinnovamento della scuola; curò in modo particolare la poesia, in dialetto e in italiano, tutta incentrata sui terni del mondo contadino, e pubblicò anche una traduzione dei lirici greci: attività che riprenderà più tardi con un libro sui salmi.

Dal 1970 al 1990 è direttore didattico a San Giovanni Lupatoto, dove ha abitato. Dopo l’esperienza del Movimento Politico dei Lavoratori (Mpl), che proponeva un impegno politico dei cattolici fuori dalla Dc, abbandonerà ogni altra attività per dedicarsi interamente alla ricerca e alla trascrizione della tradizione orale veneta pubblicando con vari editori (Bertani, Arsenale, Newton Compton, Sansoni, Marsilio, Mondadori, Cierre) opere di poesia, narrativa, ricerca, teatro. Sulla lingua e le tradizioni venete ha pubblicato: L’altra lingua, Il parlare adesante, I lèori del socialismo, Parole perdute, Santi e contadini, La nostra polenta quotidiana ,Memoria del tempo contadino (con Carlo Malacchini), San Tommaso a Orti di Bonavigo, L’altra cultura, Dio non paga al sabato, Rivalunga, Gnomi, anguane e basilischi.

Tra i molti riconoscimenti per la sua

opera ricordiamo la medaglia d’oro del presidente della Repubblica al merito educativo e culturale. Nel 2005 ha ricevuto la laurea honoris causa in Scienze della formazione dall’Università di Verona. Dino Coltro è morto il 4 luglio 2009.

 

 

 

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie