Quotidiani locali

VOLLEY C

È un momento magico per il Belluno

Claudio Neri alla vigilia della super sfida di sabato con il Bussolengo. «Renosto sta facendo un super lavoro»

BELLUNO. Il laboratorio del settore giovanile dietro agli ottimi risultati della prima squadra. A metà stagione la Pallavolo Belluno occupa il primo posto sia in serie C che in Seconda divisione.

E, in entrambi i casi, deve molto dei suoi risultati agli atleti cresciuti nel vivaio. Un vivaio che, da ormai una decina d’anni, ha in Claudio Neri il suo punto di riferimento. Coach, è sorpreso dai risultati della prima squadra, che sabato prossimo si giocherà il primo posto contro l’altra capolista di serie C, il Bussolengo?

«Non sono sorpreso, perché il lavoro che sta facendo l’allenatore Renosto è eccezionale. Ho lavorato per due anni assieme a lui, come secondo, ed ho avuto modo di vedere come lavora. Ma anche Maurizio Da Rold rappresenta un valore aggiunto. Renosto aveva chiesto un secondo che potesse garantire una presenza continua, cosa che io non ero più in grado di assicurare, e così Maurizio ha fatto al caso nostro. È bello vedere giocare questa squadra perché anche nelle fasi di gioco in cui non riesce a fare punto dà prova di essere un vero gruppo. Come dice capitan Gallina, si tratta di un gruppo di persone che sono amici anche fuori dal campo. E così è non soltanto per i bellunesi, ma anche per i ragazzi trevigiani che, spero, vogliano restare a lungo a Belluno».

Oltre a Fantuz e Benotti, del resto, la squadra parla tutta bellunese...

«In effetti è formata quasi interamente da ragazzi che sono cresciuti nel nostro settore giovanile. Dove può arrivare questa formazione? Noi allenatori siamo scaramantici. Se a inizio anno ci avessero detto che la squadra sarebbe stata prima in serie C penso che nessuno ci avrebbe creduto. Ora siamo campioni d’inverno e, anche se l’obiettivo stagionale non era la promozione, non ci poniamo limiti. Se arriverà il primo posto la società farà le valutazioni del caso, altrimenti non ci fasceremo certo la testa».

L’altra squadra che occupa saldamente il primo posto è quella che, guidata da Neri, partecipa al campionato di Seconda divisione. L’obiettivo, in questo caso, è chiaramente la promozione in Prima.

«Non vedo quali squadre possano seriamente mettere a rischio il nostro primo posto, a meno che qualcuna non si rinforzi in questi giorni. Il bilancio, in ogni caso, è molto buono. La squadra è formata prevalentemente da quegli under 19 che non rientrano nell’orbita della prima squadra e dai migliori under 17. Vogliamo centrare la Prima divisione, un campionato che potrà costituire un test probante per le nostre giovanili. Quanto alla squadra di Terza

divisione, siamo un po’ più indietro ma sapevamo delle difficoltà che avremmo potuto trovare».

Nel corso della settimana la prima squadra preparerà il match interno di sabato sera, alle 20,30, contro l’altra prima della classe. All’andata, in trasferta, i bellunesi si erano imposti 1-3.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.