Quotidiani locali

«Poco determinati, sono arrabbiato»

Mister Bianchini si assume le colpe: «Forse non trasmetto grinta alla squadra. Il futuro? Ho tanto da dare alla squadra»

MONTEBELLUNA. C hissà se nel lungo conciliabolo di fine match tra il presidente Nicola Giusti e il direttore sportivo Marcello Bizzotto si sarà parlato anche di un eventuale cambio di rotta in panchina. Serve una scossa, poco ma sicuro, però non è scontato che sia la soluzione migliore. Si vedrà, detto che al momento pare si vada avanti così almeno fino alla partita con il Cordenons.

Intanto mister Giuseppe Bianchini da questo punto di vista si dice sereno. «La società fa le sue valutazioni. Io fino a quando sarò chiamato a guidare la squadra, resterò concentrato sul mio ruolo. Ci può stare qualsiasi cosa adesso, dentro di me credo di poter far ancora lavorare bene i ragazzi, ma dobbiamo capire tutti il momento che stiamo attraversando. Di sicuro sto dando tutto quello che posso, anche se devo fare meglio».

L'analisi sul match è molto dura, sia con se stesso che con la squadra. «Sono molto arrabbiato e deluso. Non l'abbiamo approcciata bene e mi assumo la piena responsabilità di non aver tramesso alla squadra l'importanza del momento. Io sono sempre carico, ma non è automatico riversare questa carica alla squadra. Volevo tanto di più, alla ripresa degli allenamenti dovremo parlarne perché desidero vedere chi ha voglia di venirne fuori davvero».

Eppure guardando gli allenamenti si vede un'intensità e una determinazione tale che stupisce assistere a un secondo tempo così anonimo. «Penso sia una questione mentale. Dopo un primo tempo equilibrato non abbiamo fatto niente in una partita che chi la sbloccava si prendeva i tre punti. Dovevamo farlo noi quel gol, invece è stato il Montebelluna a provarci e sono stati premiati. Ripeto, me ne assumo la responsabilità e i ragazzi devono solo lavorare e capire la situazione in cui ci troviamo».

Qualche giocatore forse si è sentito salvo troppo presto. «In questo

momento no, forse 3-4 partite fa era così. Mentalmente dopo il girone d'andata eravamo molto più rilassati, però l'attenzione e determinazione c'era durante le prime sconfitte di questo 2017. Invece adesso non si vede ed essendo io l'allenatore vuol dire che ho sbagliato qualcosa».(dapo)

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare