Quotidiani locali

Rugby Feltre, 240’ di passione: «La squadra è pronta»

Rugby serie B. Tra i granata e la salvezza le gare con Mirano, Rubano e Caimani. Piolo: «Stiamo lavorando su placcaggi e parte atletica. Il gruppo è saldo»

FELTRE. Nei prossimi 240’ il Rugby Feltre si gioca la permanenza in serie B. Il pareggio interno con il Cus Padova ha consentito alla formazione granata di guadagnare due punti sul Rubano, tornato prepotentemente in corsa grazie a due successi consecutivi, ma è necessario che i feltrini ritrovino quella vittoria che manca dal 37-7 casalingo sul Villadose, cinque partite fa.

La chiave di volta è la difesa, l’obiettivo da centrare è ridurre al minimo gli errori e su quello la squadra si sta allenando. L’allenatore dei trequarti Piermario Piolo cancella le tensioni del post Cus Padova, con una battuta delle sue: «È inutile pensare alle due ultime gare e agli errori dalla piazzola, se facciamo tre o quattro mete, gli sbagli di chi calcia passano inosservati. Certo è più semplice a dirsi, che a farsi, ma è così».

Il XV allenato da Andrea Barp sta lavorando duro per presentarsi al meglio ai tre match con Mirano, Rubano e Caimani, tre autentici scontri salvezza: «La squadra sta bene», spiega Piolo, «fisicamente e di testa. Lo spogliatoio è saldo, perché è composto da un gruppo di amici. Penso sia bello anche così, arrivare a giocarsi la permanenza in B in queste ultime tre partite, è il sale dello sport. Stiamo lavorando sui placcaggi e sulla parte atletica. Presumibilmente nelle ultime giornate troveremo dei pomeriggi più caldi: se dovessimo essere pronti fisicamente, lo saremmo anche di testa e questo sarebbe importante per non sbagliare».

Piermario Piolo nella sua carriera da giocatore ne ha viste molte, ragion per cui diffonde ottimismo: «Bisogna essere sciolti, giocare sereni, poiché abbiamo tutte le possibilità per salvarci. Stiamo lavorando molto sulla difesa, in particolare con i trequarti, perché non dobbiamo sbagliare i placcaggi. Sappiamo di poter trovare squadre fisicamente forti, per cui abbiamo anche esercitato la linea arretrata a difendere sugli assalti della mischia».

Domenica il Rugby Feltre sarà a Mirano per affrontare la squadra allenata da Corrado Pilat, nelle cui fila milita l’ex Belluno Tadeo Naggi. I bianconeri all’andata vinsero nettamente al Boscherai, ma poi hanno alternato buone prestazioni a passaggi a vuoto. «È una gara importante», spiega Piolo, «però siamo fiduciosi, perché con le squadre forti giochiamo meglio, anche con la giusta sfrontatezza, provando ad attaccare dai nostri ventidue. I ragazzi hanno diciotto anni e un sacco di energie, per cui è giusto che giochino un rugby aperto, che li faccia divertire. Certo, sarà necessario prestare la massima

attenzione, mettendoci la necessaria concentrazione per raccogliere un risultato positivo, che poi ci consentirebbe di affrontare le ultime due partite casalinghe con uno spirito più tranquillo».

A Mirano domenica arbitrerà Gianmarco Toneatto di Udine, con calcio d’avvio alle 15.30.

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' E LIBRI TOP DI NARRATIVA, POESIA, SAGGI, FUMETTI

Spedizioni gratis su oltre 30 mila libri