Quotidiani locali

Tabacchi si fuma i rivali alla Cortina Trophy

Mtb. Il pluricampione trionfa in corso Italia con venti minuti di vantaggio sul pur valido De Bon

CORTINA . Spettacolo a due ruote nella conca ampezzana: la seconda edizione della Cortina Trophy va in archivio con un pieno di consensi sia nell’evento classic che in quello, più ostico, marathon. Il circuito di 74 chilometri con dislivello di 2900 metri premia il pluricampione Mirko Tabacchi, primo in Corso Italia con quasi venti minuti di vantaggio sul cadorino Giovanni De Bon dello Spiquy Team. A completare il podio Davide Belletti.

Distacchi abissali anche sul fronte femminile dove va registrata la prima vittoria assoluta della padovana Cinzia Sartori in una competizione marathon. Seconda al traguardo con un distacco molto simile a quello registrato tra gli uomini la campionessa europea Claudia Paolazzi, terza Monia Sensini. Sia in campo maschile che femminile le indicazioni emerse lungo il tracciato sono state ampiamente confermate al traguardo con Tabacchi e Sartori sempre davanti. Anche la classic ha riservato poche sorprese lungo i 43 chilometri del tracciato. La classifica maschile ha fatto registrare la vittoria del vicentino Domenico Valerio, anche in questo caso con un distacco considerevole: secondo con poco più di dieci minuti di ritardo è arrivato il pusterese Manuel Felder, terzo un altro pusterese, Stefan Taschler. Quest’ultimo lungo il tratto in discesa è riuscito a superare e beffare il bellunese Ivan Sommacal del team Dama.

Classifica femminile del circuito corto dominata da Alessandra Teso che ha chiuso prima con 16 minuti di distacco sulla feltrina Irene Fagherazzi. Terza la svizzera Jane Kilmartin, unica “straniera” salita sul podio e premiata alla conchiglia di piazza Dibona nel corso della cerimonia conclusiva che ha visto la partecipazione del sindaco Gianpietro Ghedina e del presidente delle Regole d’Ampezzo Flavio Lancedelli. Soddisfatto il comitato organizzatore della Cortina Experience guidato dal presidente Federico Casalini.

Trophy. Marathon maschile: 1. Mirko Tabacchi (3.39.57), 2. Giovanni De Bon (3.58.08), 3. Davide Belletti (4.02.27), 4. Tiziano Carraro (4.03.20), 5. Samuele Raffaelli (4.06.07.

Marathon femminile: 1. Cinzia Sartori (5.15.22), 2. Claudia Paolazzi (5.33.22), 3. Monia Sensini (5.38.13), 4. Maria Cristina Pasquato (6.25.25), 5. Roberta Buratti (6.45.02).

Classic maschile: 1. Domenico Valerio (2.17.51), 2. Manuel Felder (2.28.40), 3. Stefan Taschler
(2.30.39), 4. Ivan Sommacal (2.31.56), 5. Mattia Zadra (2.38.03).

Classic femminile: 1. Alessandra Teso (3.07.31), 2. Irene Fagherazzi (3.23.59), 3. Jane Kilmartin (3.30.30), 4. Benedetta Toschi (3.36.43), 5. Elisa Castaldelli (3.38.46).

Gianluca De Rosa

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie