Quotidiani locali

Union, Tormen: «Ripartire dalla prima mezzora giocata a Tamai»

Il diesse pensa alla gara interna dell’Union con la Clodiense: «I veneziani hanno investito molto, ma noi ci siamo»

FELTRE. Sempre in dubbio. Ancora non si può sapere con certezza se Marco Guzzo e Luca Borrelli saranno in campo domenica pomeriggio. I due dovranno essere valutati nei prossimi giorni dallo staff dell’Union, ma ora come ora prevale la cautela. Il difensore ha svolto ieri pomeriggio l’ecografia di controllo, resasi necessaria dopo il problema accusato ad una cicatrice sopra l’inguine nella partita di Tamai.

Il direttore sportivo Toni Tormen ha spiegato che «non dovrebbe trattarsi di nulla di serio, ma la sua presenza con la Clodiense rimane in forse».

In ogni caso, meglio evitare problemi troppo seri, e quindi è facile mister Pagan decida di dare spazio a Busatto, in coppia con Guagnetti.

«Per fortuna nel reparto abbiamo parecchia scelta. Oltre a loro tre, per dire, ci sono pure Giacomazzi ed eventualmente Solagna. Meglio sempre poter fare delle scelte, piuttosto di ritrovarci con la coperta corta».

Borrelli a Roma. Era assente al Boscherai, invece, il portiere Luca Borrelli. Niente di strano, perché semplicemente il giocatore ha avuto la possibilità di tornare a Roma, per farsi curare il problema muscolare direttamente dallo staff medico della Lazio.

«Avendo giocato con i biancocelesti per anni, conosce tutto l’ambiente ed ha avuto la possibilità di svolgere delle terapie con loro. Noi non abbiamo avuto niente in contrario, e già oggi il ragazzo farà rientro a Feltre. Se potrà giocare con la Clodiense dipende dalle risposte che lo staff avrà dagli allenamenti di domani e sabato. Purtroppo paga sempre questa contrattura/stiramento patita alla prima giornata. Comunque rientra Bartolini, eventualmente pronto a difendere la porta; credo sia stato un caso veramente raro quello di avere fuori contemporaneamente sia il primo che il secondo portiere».

Tra le situazioni ancora da valutare pure quella legata ad Andrei Tanasa, colpito duramente nel primo tempo di Tamai e ora non al meglio.

«In effetti ha preso questa gran botta, che lo ha limitato abbastanza nel corso della ripresa».

Ora una big. Il ds verdegranata inquadra già la partita dello Zugni Tauro, prima occasione per riprendere a macinare punti.

«Ma di fronte a noi troveremo una grande squadra. Hanno investito molto durante questa campagna acquisti, al pari forse solo di Campodarsego, Arzignano e Virtus Verona, e come minimo puntano ai playoff. Noi, però,
non siamo per nulla scarsi. Raramente in D ho visto una squadra giocare bene come la prima mezz’ora di Tamai. Purtroppo non l’abbiamo chiusa al momento opportuno, e in più continuiamo a subire questi brutti gol da calcio d’angolo. Le possibilità di vincere però le abbiamo». (dapo)

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista