Quotidiani locali

San Giorgio, basta un pari a Nervesa

Coppa Italia Eccellenza. I sedicensi cercano di riscattare stasera in trasferta un avvio di campionato un po’ deludente

SEDICO. Riscattare le delusioni del campionato con il passaggio del turno in Coppa Italia dilettanti. È questo l’imperativo per il San Giorgio Sedico che, questa sera, alle 20,30, a Nervesa della Battaglia, affronta la formazione di casa nella terza ed ultima giornata della prima fase di Coppa.

Ai sedicensi basta ottenere un pareggio, contro il Nervesa, dal momento che Pilotti e compagni vantano un margine di due punti sui più ravvicinati inseguitori, vale a dire lo stesso Nervesa. Con un pari, dunque, il San Giorgio Sedico supererebbe la prima fase.

Ma, questa volta, ancor più importante che staccare il pass per il secondo turno è ritornare alla vittoria, un risultato che manca da ormai diverse domeniche, per cancellare i due risultati non certo positivi arrivati in Eccellenza. In Coppa Italia dilettanti, peraltro, il percorso dei biancorossocelesti è stato sin qui impeccabile.

Nel match d’esordio i bellunesi hanno sconfitto per 2-0 il Carenipievigina a Libano. A decidere l’incontro sono stati due dei giocatori di maggior esperienza, Simone Brustolon ed Andrea Radrezza.

Nella seconda partita del quadrangolare, in trasferta a Vittorio Veneto, i sedicensi hanno superato di misura il Falmec (la squadra allenata da Paolo Zoppas, già allenatore biancorossoceleste) grazie ad un rigore procurato e trasformato da Agostino Marcolin. Pertanto, a poche ore dallo “spareggio” tra Nervesa e San Giorgio Sedico, tanto il Carenipievigina quanto il Vittorio Falmec sono ormai eliminati e, nella sfida che li vedrà in campo, non giocheranno che per evitare l’ultimo posto nel girone.

Tutti gli occhi, insomma, saranno puntati sui sedicensi. Che, dopo la sconfitta a San Polo di Piave e il pari interno contro il Careni, non possono più sbagliare ed hanno un’occasione ghiottissima per voltare pagina.

«Siamo in pochi – spiega il direttore sportivo Moreno Della Vecchia, alla vigilia della trasferta a Nervesa – viste le assenze di Brustolon e Luca Malacarne, Avi non tesserato e Arcaba infortunato. Ma sono sicuro che chi c’è darà il cento per cento. Per fortuna giochiamo subito così abbiamo la possibilità di rifarci di queste ultime due domeniche. Il morale è sereno, abbiamo una buona squadra. Ora dobbiamo trovare la quadratura e
metterci tutti un po’di più. Io e lo staff per primi».

La partita verrà diretta da Saugo di Bassano.

Questa, dopo due giornate, è la classifica del quadrangolare 8: San Giorgio Sedico 6, Nervesa 4, Carenipievigina e Vittorio Falmec 1.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista