Quotidiani locali

Basket, un Feltre di cecchini prosciuga il Riviera

Serie D. Grande prestazione per la squadra di Balzan. Primo tempo con 53 punti segnati. Cinque giocatori in doppia cifra

FELTRE . Vittoria scacciapensieri della Joint and Welding, che conquista i primi 2 punti in casa, al termine di una gara dominata e mai in discussione. Merito di un primo tempo super da 53 punti segnati con percentuali altissime al tiro da fuori (più del 50 per cento di squadra da tre alla fine) e cinque giocatori in doppia cifra.

Riviera schiantato. I padroni di casa sono acciaccati, ma anche alle prese con una noia muscolare e una caviglia in disordine, Novakovic e Pavan sono al loro posto in quintetto insieme a Fardin sotto canestro, Cossalter e Cassarà, che firma il primo punto della partita dalla lunetta.

La squadra allenata da Balzan ci mette intensità e scappa 6-0 con 6’43” sul cronometro, complici le difficoltà in attacco degli ospiti. Pavan segna dall’arco, Cassarà e Fardin in contropiede e il tabellone dice 13-2 a 3’42” .

Col Riviera che continua a non trovare il fondo della retina, la J&W allunga 20-6 a 1’08”, vantaggio rintuzzato sul 20-11 al primo riposo corto con un mini break ospite di 0-5. Il Riviera si è sbloccato offensivamente e in avvio di secondo quarto si segna da entrambe le parti, ma sulla bilancia pesano di più le tre triple feltrine per il nuovo più 14, sul 33-19 a 6’21”, che diventa più 15 con un’altra bomba di De Bona.

La J&W gioca bene, ma i falli mandano tanto in lunetta gli ospiti, che però tirano i liberi con basse percentuali e i punti di distacco restano immutati a 2’20”, sul 43-28. La palla circola velocemente in attacco, i tiri da fuori entrano con percentuali monstre e il Feltre va all’intervallo sopra di venti punti, coronando un primo tempo da incorniciare con la bomba allo scadere di Fardin, autore di una grande prestazione.

Gli ospiti provano ad alzare il ritmo dopo la pausa, ma Cassarà continua a segnare dall’arco e la J&W sale 58-35 a 5’37”. Arriva anche un assist dietro la schiena di De Bona per Fardin per il più 25, segno che i padroni di casa giocano con leggerezza e sicurezza nei propri mezzi, forti del vantaggio che li mette al sicuro. Alla J&W riesce tutto e dilaga, volando a più 27 sull’ennesima bomba di un ottimo Novakovic che vale il 65-38 a 2’45”. A cavallo tra la fine del terzo periodo e l’inizio dell’ultimo quarto, il Riviera recupera 5 punti, ma con un’altra
folata i padroni di casa salgono a più 29, sul 75-46 a 6’43”. Nonostante un po’ di rilassamento che costa qualche palla persa, la squadra amministra il vantaggio e coach Balzan dà qualche minuto al giovane Mattiello in regia e nel finale anche al giovanissimo centro Tonin.



TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista