Quotidiani locali

hockey

Tris del Cortina e seconda vittoria ampezzana di fila

Hockey Alps League. Torquato spiana la strada a Zell am See Iori la chiude nel finale, prima di farsi espellere per 5’+20’

ZELL AM SEE (AUSTRIA). Seconda vittoria consecutiva per il Cortina Hafro, che supera in trasferta lo Zell am See con un netto 3-0 e si lascia così alle spalle un novembre avaro di risultati.

Nella serata sul ghiaccio austriaco Omicioli opera alcuni cambi nel sestetto iniziale della sua formazione: davanti a De Filippo ci sono Manning e Michael Zanatta, con Iori, Adami e Riccardo Lacedelli a completare la prima linea. Nel primo terzo di gioco sono i padroni di casa a farsi più volte pericolosi.

Lo Zell am See conclude verso la porta per ben 18 volte impattando però contro un attento De Filippo. Pressione austriaca dovuta soprattutto alle tre situazioni di superiorità numerica a favore per delle penalità inflitte agli ampezzani.

Il Cortina però si difende bene e ad 1’ alla prima sirena riesce a trovare addirittura il vantaggio. Il tandem Brace – Torquato sembra essere tornato in forma ed è proprio il primo ad offrire un bel passaggio al numero 51 che non perdona l’estremo difensore di casa e sigla l’1-0.

Il secondo periodo si apre subito con il raddoppio dell’Hafro. Al 21’ è ancora il duo straniero a collezionare la rete: De Biasio avvia l’azione cercando Brace, il quale ancora una volta trova a meraviglia Torquato che scaglia il puck in rete per il 2-0. Nel proseguo dell’incontro non cambiano le dinamiche del gioco, con lo Zell am See che ci prova diverse volte ma impatta sul muro difensivo biancoblu.

La squadra di Omicioli non ci pensa due volte a sfruttare al meglio le occasioni in fase di attacco e così al 37’ arriva il terzo gol che di fatto chiude l’incontro. Questa volta è Adami a indossare le vesti di assist man imbeccando Iori.

Il “Diablo” non perdona Machreich, il Cortina esulta: è 3-0 dopo due terzi di gara.

Nell’ultimo tempo di gioco sono gli austriaci a dover far la gara per recuperare il triplo svantaggio, ma l’Hafro non sembra mollare. Nonostante la pressione portata dallo Zell am See, i biancoblu non demordono e grazie ad una buona difesa e ad un impeccabile De Filippo, i 17 tiri prodotti dalla formazione di casa non portano il risultato sperato, il tempo scorre e alla sirena finale il tabellino dell’arena di Zell am See segna il 3-0 in favore del Cortina.

Nel finale arriva una brutta
notizia per l’Hafro, con Iori che viene punito per un brutto colpo di bastone ad un avversario.

Al 58’ al giocatore ampezzano viene inflitta la massima pena di 5’+ 20’, probabilmente sarà ora da attendere la decisione del giudice sportivo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista