Quotidiani locali

atletica

Il freddo e il ghiaccio non frenano i mille al via della Santa Klaus running

Una folla colorata ha partecipato alla classica manifestazione natalizia Nella 12 km competitiva si sono imposti Bamoussa e Francesca Tonin 

BELLUNO. La spedizione dei mille Babbi Natale. Erano all’incirca un migliaio quelli che hanno preso parte alla Santa Klaus Running, giunta ormai alla tredicesima edizione. La classica manifestazione podistica, organizzata dall’asd Dolomiti, ha divertito tutti i partecipanti, coniugando l’aspetto ludico a quello sportivo. Tante famiglie e tanti gruppi con il costume da Babbo Natale, si sono cimentati nei due percorsi da 5 e 12 chilometri. La 12 km competitiva ha offerto un maggiore spettacolo tecnico, con atleti di livello che si sono affrontati fra di loro.

Si parte puntuali alle dieci e mezza. In testa gli atleti della 12 chilometri, dietro quelli della 5. Lo speaker ammonisce subito tutti i partecipanti a prestare la massima attenzione in alcuni tratti del percorso. Ma nonostante la giornata fredda, le cose vanno secondo pronostico. È Abdoulla Bamoussa, favorito della vigilia, che si piazza sul gradino più alto del podio, imponendosi con il tempo di 40.12; ad una trentina di secondi di distacco è arrivato l’altro favorito, Said Boudalia, che ha chiuso in 40.48. Nulla da fare per Giorgio Dall’Osta Uzzel che davanti ai due titani non ha potuto fare altro che piazzarsi sul gradino più basso fermando il cronometro a 41.57. Fuori dal podio Lucio Sacchet e Loris Minella che hanno lottato per il quarto posto.

In campo femminile è Francesca Tonin che si impone con un buon tempo di 48.45. L’atleta dell’Ana Feltre è riuscita a staccare la sua compagna Federica Schievenin che ha firmato un 49.54. Dietro di loro Giulia Mazzocato.

Non è mancato il consueto punto di ristoro, posizionato nelle vicinanze del traguardo, dove si è provveduto a rifocillare tutti i partecipanti dopo la grande fatica. La corsa ha visto la partecipazione non solo di atleti bellunesi, ma ha avuto anche un tocco di internazionalità. In piazza dei Martiri si sono presentati podisti dall’Inghilterra, dalla Germania e dal Pakistan. Restando in Italia, sono arrivati appassionati anche da Roma, Firenze, Milano e Bologna.

Il presidente del Comitato Organizzatore Ivan Piol fa già un bilancio della manifestazione: «È stata un’edizione transitoria.
Dovremo valutare se l’aver tolto la mezza maratona abbia ridotto la partecipazione. Non ha giovato il tempo e neppure il ponte festivo molto lungo. Ho visto pochi bellunesi, forse perché qualcuno è andato in vacanza».

GUARDA LA FOTOGALLERYSUL SITOWWW.CORRIEREALPI.IT

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro