Quotidiani locali

Il Lentiai inchiodato all’ultimo posto

Seconda R. A Celarda il Feletto Vallata si prende i tre punti e vola in zona play off. Inutile la rete nella ripresa di Toigo

CELARDA. Il Lentiai non decolla e lascia tre punti d’oro al Feletto nel recupero di Seconda R. La gara sul campo sintetico di Celarda inizia con una decina di minuti di ritardo causa l’arrivo tardivo dell’arbitro Longato di Treviso, al quale a suo dire non era stato comunicata dalla federazione la scelta di giocare il match nella frazione feltrina.

La partita vedeva in campo due formazioni reduci entrambi da momenti positivi con i trevigiani che rincorrevano la sesta vittoria di fila ed i bellunesi che volevano continuare la striscia di quattro risultati utili.

Primo tempo sostanzialmente da sbadigli con poco gioco, tanti palloni sprecati alla ricerca del lancio in profondità. Il più attivo degli ospiti è Del Puppo che va al tiro dalla distanza in un paio di occasioni senza però centrare la porta.

I padroni di casa cominciano a prendere in mano il gioco dopo il primo quarto d’ora e creano una serie di azioni che mettono in difficoltà la retroguardia ospite. La più nitida palla-gol capita su piedi di Andrea Cesa che, servito magistralmente da Albin Kajbe, si ritrova in area a tu per tu con Comello, che è prodigioso a deviare di piede in angolo.

Nel momento migliore del Lentiai arriva a sorpresa il vantaggio del Felletto al 41’ con Perin che sfrutta al meglio un cross in area di Cidin ed anticipa di testa Dal Magro spiazzando Piva.

Il gol è una mazzata per gli uomini di Sommacal, che iniziano il secondo tempo con poca lucidità che permette ai trevigiani di gestire meglio la partita. Al 54’ Piva si supera respingendo in angolo un tiro ravvicinato del solito Perin.

Il Feletto aumenta la pressione e realizza il secondo gol con Cidin al 56’ che sfrutta una clamorosa incomprensione tra Bachis e Piva e di piatto mette comodamente la palla in rete. Sommacal cambia diversi uomini ed il Lentiai torna a farsi pericolo dalle parti di Comello con il Feletto che alla lunga soffre la tenace reazione nero-verde, ma non disdegna qualche sporadica offensiva che al 71’ sulla girata di Masini si stampa sul palo.

Il Lentiai però non si arrende e al 77’ il neo entrato Toigo sfrutta una punizione al bacio di Ruocco per siglare di testa il gol che accorcia le distanze.

Nel finale i padroni di casa mettono anima e cuore nel disperato tentativo di recuperare il risultato
è costringono gli uomini di Girotto alla difesa ad oltranza. Finisce con la vittoria dei trevigiani questo recupero, tre punti d’oro che li portano in zona play off. Mentre per il Lentiai resta ultimo a 10 punti, a quattro punti dalla coppia Sospirolese e Tarzo

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik