Quotidiani locali

rugby

Rugby Belluno, la testa alla poule promozione

Rugby. I gialloblù a Villadose per l’ultima ininfluente giornata. Zampieri: «Abbiamo capacità e rosa per puntare alla B»

BELLUNO. Pensando alla poule promozione. Il Belluno Rugby, dopo la sconfitta con il Feltre, si appresta ad affrontare senza particolari patemi d’animo l’ultima giornata contro il Villadose.

Nell’ambiente gialloblù si pensa già da qualche settimana al prossimo girone di promozione, grazie alla qualificazione ottenuta con due giornate d’anticipo nel recupero contro il Monesilice. Stefano “Scracchio” Zampieri commenta serenamente la prova del Belluno nel derby.

«Abbiamo giocato con la testa al futuro, in quanto già qualificati. Comunque, a mio avviso, non abbiamo giocato male. Il Feltre si è dimostrato molto più convinto rispetto a noi, anche perché doveva fare punti. Noi abbiamo provato a fare ciò che avevamo preparato in allenamento e personalmente credo sia andata bene, anche se il punteggio non è dalla nostra parte. Abbiamo commesso dei piccoli sbagli nel gioco aperto e nel placcaggio».

Ora andrete a Villadose nell’ultima giornata, incontrando una squadra già qualificata. Che avversario vi aspettate?

«Con il Villadose sarà una partita molto più dura. Loro sono una bella squadra con una mischia molto organizzata, inoltre sono una compagine “fastidiosa” da affrontare e talvolta fallosa. Dobbiamo quindi scendere in campo orientati a far risultato. Il Villadose quando è in difficoltà, porta la partita sulla rissa e sulle scorrettezze; noi dovremmo avere i nervi saldi e non cadere in questi tranelli, continuando a fare il nostro gioco come ci ha insegnato il nostro allenatore Liguori».

Nel prossimo girone affronterete squadre come il Pordenone, Trieste e Conegliano, oltre a quelle che condivideranno con voi i primi tre posti della poule 2.

«Noi siamo già pronti per questo girone. Abbiamo avuto questa poule 2 che è già stata molto combattuta e quindi questo ci consente di avere una marcia in più in quanto siamo già abituati ad affrontare avversari di livello come quelli che incontreremo».

Nella poule promozione riserverete qualche sorpresa ai tifosi, come un’inaspettata promozione in serie B?

«Noi ci speriamo con tutto
il nostro cuore. Noi puntiamo a questo obbiettivo ed è una bella sfida. Abbiamo le capacità ed il numero di giocatori per permetterci di fare il salto di categoria; infatti avendo già un gruppo di 35 giocatori che si sommano a quelli delle giovanili possiamo anche puntare alla serie B».

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik