Quotidiani locali

prima categoria 

È uno spareggio salvezza per la Plavis

Con il Barbisano i ragazzi di Giazzon si giocano una fetta di stagione

SANTA GIUSTINA. Svolta della stagione? Poco ci manca. Di sicuro la Plavis ha a disposizione domenica tre punti che in chiave salvezza possono pesare tantissimo.

A Santa Giustina arriva il Barbisano, avanti di due lunghezze e inserito nel gruppone a 18 assieme a Gorghense, Vitt San Giacomo e Cordignano. I biancocelesti sono sempre terz’ultimi, con un margine parecchio rassicurante sul Limana fanalino di coda, ma l’obiettivo vero è evitare l’insidiosa appendice dei playout. Intanto alla ripresa del campionato ecco un gran bel pareggio in casa della capolista San Martino Colle.

«Venivamo da tre settimane piuttosto difficili», ammette mister Marco Giazzon. «Le condizioni meteo e del campo di allenamento ci hanno di fatto costretto ad adattarci negli spazi limitrofi, quindi alla lunga c’è il rischio di perdere brillantezza. Però domenica la squadra ha reagito bene alla scoppola di Cavarzano, facendo vedere di star bene dal punto di vista fisico e mentale. Siamo andati a giocarcela senza paura, pressando alti e sfiorando pure la vittoria nel secondo tempo».

Dentro o fuori. Di decisivo non c’è ancora nulla, specie in zona playout in cui i distacchi sono minimi. Ma l’occasione Barbisano deve essere sfruttata altrimenti la situazione rischia di complicarsi parecchio.

«Non parliamo di una finale, ma di una tappa importante. Assomiglia un po’alle sfide con Santa Lucia e Vitt San Giacomo e pure stavolta dobbiamo conquistare un risultato positivo. La stanchezza c’è, in più mancherà Celentin fuori ancora per un paio di settimane, ma sono convinto i ragazzi sapranno interpretare la partita nel migliore dei modi».

Giazzon non fatica ad individuare gli aspetti più pericolosi del Barbibano.

«Le ripartenze e la velocità. Portano molta pressione in mezzo al campo e in difesa vantano buona fisicità. Però come possiamo fare loro male lo sappiamo,
non dimenticando che tecnica e velocità non ci mancano di certo».

Ritorno in campo? Ma Giazzon nel frattempo sta pensando di tornare a giocare?

«Vedremo. Mercoledì ho ricominciato a correre dopo l’operazione. Non chiudo le porte a nessuna opzione». (dapo)

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik