Quotidiani locali

Buzzi è ventitreesimo a Wengen. Le Olimpiadi non sono un miraggio

Il 2018 è iniziato nella maniera giusta per Emanuele Buzzi. 

WENGEN (SVIZZERA). Il 2018 è iniziato nella maniera giusta per Emanuele Buzzi. Dopo il successo nel superG di Coppa Europa e dopo il 20° posto in combinata alpina di Coppa del Mondo venerdì, ieri il sappadino dei Carabinieri ha colto il 23° posto nella discesa di Wengen, una della classicissime. Di nuovo a punti, Buzzi, e di nuovo tra i migliori italiani, terzo azzurro dietro Dominiq Paris e Peter Fill, ottavo e decimo.

Buzzi, partito con il 46, ha chiuso a 2.42 dallo svizzero Beat Feuz, vincitore sul norvegese Akesel Svindal e sull’austriaco Matthias Mayer. Per Emanuele si tratta del secondo miglior risultato di sempre nella specialità in Coppa del Mondo (in discesa vanta un 22° posto in Val d’Isère, dicembre 2016).

Come già i piazzamenti dei giorni scorsi, anche questo continua a tenere viva la speranza della convocazione olimpica.

«È stata una settimana positiva», commenta il ventitreenne cresciuto nello Sci club Sappada. «Nella combinata alpina ho fatto una buona discesa e mi sono difeso in slalom, ieri ho fatto un’ottima discesa, nonostante un errore mi abbia fatto perdere qualche posizione. Sono finalmente contento di come sono riuscito a sciare in gara e guardo con fiducia al prossimo fine settimana che proporrà il superG e la discesa di Kitzbühel».

Per la gara, si è imposto Feuz: l’elvetico ha così portato a 9 le vittorie di Coppa del Mondo.

Ordine di arrivo. 1. Beat Feuz (Svizzera) 2.26.50;2. Aksel

Svindal (Norvegia) 2.26.28; 3. Matthias Mayer (Austria) 2.27.17; 4. Hannes Reichelt (Austria) 2.27.27; 5. Thomas Dressen (Germania) 2.27.43; 8. Dominik Paris 2.27.72; 10. Peter Fill 2.28.29; 23. Emanuele Buzzi 2.28.92; 35. Mattia Casse 2.29.79. Ritirati Davide Cazzaniga e Christof Innerhofer.

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro