Quotidiani locali

basket

Una lite in campo e il Nervesa si ritira

Basket under 14. Il fallo di reazione di un giocatore del Valbelluna fa perdere la testa ai trevigiani, volano insulti e minacce

BELLUNO. Un fallo di reazione a gioco fermo. Gli insulti. Una squadra che se ne va dal parquet, a partita in corso. Incontro sospeso. C’è stata un bel po’ di confusione a Nervesa domenica, dove si giocava la partita di basket fra la squadra del posto e il Valbelluna. In campo ragazzi under 14. La cronaca del match vede il Valbelluna costruirsi un buon margine di vantaggio e controllare gli avversari, fino al terzo quarto.

Mancano due minuti alla sirena quando uno dei ragazzi del Valbe - stando alla ricostruzione del coach bellunese - colpisce con una manata in faccia un giocatore avversario a gioco fermo (gli arbitri lo avevano fermato per un altro fallo). Gli arbitri non vedono nulla, ma da questo gesto si scatena il pandemonio. «L’allenatore dei nostri avversari ha iniziato ad insultarci, a proferire minacce», racconta il coach bellunese Andrea Gaggioli. «E ad un certo punto ha fatto rientrare la sua squadra negli spogliatoi dicendo che non avrebbe continuato a giocare contro di noi». Il Nervesa insomma si è ritirato. E il referto? Non c’è scritto nulla: «Anzi, è ancora aperto, non ci sono le barrette di chiusura», precisa Gaggioli. È come se da domenica fosse in corso un lunghissimo time out.

Gaggioli non giustifica il suo atleta: «Ha fatto un fallo pesante, di reazione, e non avrebbe dovuto. Forse aveva battibeccato con il suo avversario, non lo so. In ogni caso ha esagerato. Però la reazione dell’allenatore del Nervesa è stata davvero spiacevole. Cose così mi lasciano sconcertato, non fanno proprio parte del mio bagaglio sportivo». L’episodio, va precisato,

non ha nulla a che fare con il razzismo: i protagonisti sono tutti italiani. Il Valbelluna basket ora attende la decisione del giudice federale: «Noi la chiuderemmo così, senza altri commenti», precisa Andrea Calzavara, dirigente del Valbe. «Attendiamo la decisione del giudice».

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon