Quotidiani locali

Poker Plavis, ma il risultato è bugiardo

L’anticipo di Prima. Il Limana spreca moltissimo, trova il pareggio con Bravin, per poi crollare proprio nei minuti finali

LIMANA. Uno legge il risultato e si fa legittimamente un’idea ben precisa su come sia andata la partita. Peccato poi si scopra che, in quel di Limana, è andata in tutt’altra maniera. Certo la Plavis ha vinto, portando a casa tre punti pesanti per la salvezza.

Ma il paradosso è che, ai punti, sarebbero quasi stati i gialloblù a meritare di più il successo. Nel primo tempo tre occasioni clamorose capitate sui piedi di Anzolut e De Nardi, rispetto al nulla assoluto dei santagiustinesi. Eppure, ad inizio ripresa, il gol del neo entrato Ackon sembrava togliere la Plavis dagli impicci. Invece nulla e a 5’ dal 90’, punizione perfetta di Bravin Morgan per l’1-1.

Però il Limana, come tante altre volte, ha peccato d’esperienza, subendo quasi subito la reazione degli ospiti; così Tormen, approfittando di un’indecisione difensiva, è riuscito a rimettere avanti i suoi. Nel recupero, a giochi ormai fatti, ancora Ackon e Masoch sono andati a punire oltremisura gli avversari. Respirano dunque i ragazzi di Giazzon, mentre per l’ennesima volta il Limana si rammarica.

Plavis inesistente. Ospiti con il collaudato 4-2-3-1, in cui Colle e Canova sono gli schermi davanti alla difesa, mentre Resenterra, Mele e Bortot agiscono alle spalle di Tormen. Il Limana ha la rosa ridotta all’osso ma avrà il merito di giocare in maniera compatta e tranquilla. Così dopo un paio di minuti il lancio dalle retrovie di Paganin pesca Anzolut, bravo a saltare Reato ma non altrettanto a concludere in maniera potente: Pol si salva di piede. Unico sussulto Plavis con un tiro a lato di Mele. I ritmi sono bassi e questo favorisce il Limana che alla mezz’ora ha un paio di palle gol incredibili. Sulla prima Anzolut, anziché calciare, preferisce servire De Nardi, il cui tiro da centro area termina incredibilmente alto. Passa un minuto e ancora De Nardi, assistito da Salhi, costringe Pol alla provvidenziale deviazione.

Ripresa rocambolesca. Non rientrano neppure dagli spogliatoi Bortot e Colle, sostituiti da Ackon e Moretti. Un paio di minuti e un lancio dalle retrovie pesca Ackon: difesa limanese così così, uscita di Righes forse da rivedere e in pallonetto l’ex Ztll fa 1-0.

Subito dopo si riscatta Righes, deviando sul palo la conclusione di Tormen. I minuti passano, il Limana non si scompone e all’85’accede l’incredibile; bel calcio di punizione guadagnato da Entilli, batte Bravin Morgan e la palla va in rete dopo aver toccato la traversa. Finita? Proprio no.

Cross di Mele, Paganin si fa anticipare da Tormen che da due passi tocca di testa in rete il nuovo vantaggio. Colpo pesantissimo per il morale del Limana, affondato nei minuti di recupero; Masoch, assist per Ackon e 3-1, poi i due invertono i ruoli e il centravanti timbra di testa.

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro