Quotidiani locali

Canottieri, un pari di carattere

Calcio a 5 B. La doppietta di Berti zittisce il Mestre. Buon finale di stagione per i ragazzi di Bortolini

MESTRE. Altro che poche motivazioni o testa già in vacanza. A Mestre, pur senza ormai alcuna speranza playoff, la Giesse Canottieri autografa una delle migliori partite della sua stagione.

Peccato solo non arrivino i tre punti, ma nel computo totale pesano parecchio alcune decisioni dei direttori di gara parecchio controverse. La doppietta di un super Riccardo Berti consente di finire con il sorriso una stagione complicatasi parecchio nel girone di ritorno. Dispiaciuti parecchio i padroni di casa, ai quali sarebbe bastato vincere per qualificarsi ai playoff ed invece hanno chiuso alle spalle del Thiene.

Non c’è Jorge Alba, squalificato e comunque già rientrato in Spagna, in attesa di valutare se tornerà il prossimo anno. Al solito caloroso il pubblico del Pala Franchetto, che magari si aspetterebbe una Giesse arrendevole. Al contrario, i ragazzi di mister Bortolini approcciano la sfida in maniera corretta.

Eppure, dopo qualche bel intervento di Del Prete, gli arancioneri passano proprio allo scadere. È Biancato a firmare l’1-0 in seguito ad un contrasto vinto. Ad ogni modo non ci sta proprio a chiudere la stagione con una sconfitta la Canottieri, e si ripresenta in campo con grandissima determinazione.

Non c’è tempo di demoralizzarsi neppure quando il disastroso due arbitrale estrae il secondo giallo assai generoso a Daniel Brancher. Espulsione tra l’incredulità generale, e due minuti di superiorità mestrina che potrebbero essere fatali. Invece Del Prete salva il salvabile ed appena i bellunesi possono tornare 5 vs 5 timbrano. Recupero palla di capitan Reolon, pallone a Berti che da posizione assai defilata trova la super conclusione su cui il pur ottimo Villano nulla può.

Esultanza grintosa degli ospiti, a dimostrazione di quanto tengano alla sfida. Il Mestre sa che il Thiene sta vincendo a Cornedo, dunque non può assolutamente permettersi passi falsi. Nulla comunque farebbe presagire il nuovo vantaggio dei padroni di casa, nel quale però sono ben due le irregolarità. Tocco di mano e pallone fuori: non se ne avvedono gli arbitri, e così ne approfitta Scotton per il 2-1. Parecchie proteste, e d’altronde c’è il sapore della beffa. Boso di movimento: giro palla

e Berti impatta ad un minuto dal termine. Ultimi trenta secondi di fuoco. Sesto fallo bellunese di Sitran, tiro di Ouddach e palo, ripartenza, sesto fallo mestrino non sanzionato su Reolon e subito dopo conclusione di Berti che per poco non regala un’incredibile vittoria alla Giesse.

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik