Quotidiani locali

Da Riz: «Ho visto la rabbia che ci vuole»

Il mister gialloblù ha migliorato la fase difensiva: «Meritiamo più dell’ottavo posto e daremo tutto anche con la Virtus»

MONTEBELLUNA. La serenità che trasmette la figura di mister Ivan Da Riz pare lo specchio di questo nuovo Belluno che, a quanto pare, ha azzeccato il cambio di allenatore, ottenendo due vittorie su due ma soprattutto giocando bene e portando a casa il risultato: «Sono due settimane che tutti mi chiedono di dare motivazioni ma se la società ha cambiato allenatore era per dare un segnale, per finire bene questo campionato».

È difficile giocare male, quando hai un Corbanese e un Rocco lì davanti: «Loro c'erano anche prima. Sicuramente abbiamo potenziale in attacco come in tutti i reparti e questa squadra non merita l'attuale posizione in classifica. Dobbiamo darci una mano tutti, a cominciare dagli attaccanti, per non prendere gol come abbiamo fatto qui», continua l'allenatore bellunese, «il Montebelluna veniva da una buona prestazione contro la Virtus Vecomp Verona, sapevamo il valore di questa squadra. Abbiamo preparato questa gara cercando di difendere bene mentre stavamo attaccando e cercando di andare a prendere gli altri, essendo coraggiosi e propositivi e sapendo che non avevamo niente da perdere. Abbiamo difeso bene anche in dieci contro undici, mancavano dieci minuti più recupero, ma se arriva il gol avversario la partita cambia. Siamo stati bravi a non concedere niente. Abbiamo fatto tutti bene, infatti il rammarico può derivare dal fatto che già nel primo tempo potevamo fare più gol viste le tante occasioni. Ma non posso dire niente, siamo stati tutti bravi, anche quelli che sono entrati dopo».

I gialloblù credono ancora nei playoff: «Noi dobbiamo fare più punti possibili partendo dal fatto che questa squadra non merita l'ottavo posto e non può prendere 45 gol. Dovremmo avere un rabbia in corpo come quella che ho avuto io leggendo dai giornali che non abbiamo motivazione.

Questo non esiste, ne abbiamo tante e lo abbiamo dimostrato. Da oggi si pensa alla Virtus Vecomp. Noi proveremo a fare la partita come in questa gara, sappiamo di avere le qualità per giocare sempre e con tutti, non abbiamo niente da perdere e vogliamo vincere di nuovo». (a.d.)

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik