Quotidiani locali

calcio

Union Feltre, è gelo con Andrei Tanasa

Serie D. Il centrocampista verso l’addio: «Ognuno fa le proprie scelte, ma speravo almeno in una telefonata»

FELTRE. Telefono muto. E Andrei Tanasa pare pronto a muoversi di conseguenza. Strana situazione quella che sta vivendo il centrocampista romeno, uno dei titolarissimi dell’ultima Union Feltre. Il mediano classe 1990 era arrivato dal Campodarsego in estate, ma pare ormai pronto a rifare la valigia.

Nessuna chiamata arrivatagli dal ds Toni Tormen o da mister Sandro Andreolla, dunque un segnale abbastanza chiaro delle intenzioni societarie. Tra l’altro, si sa per certo che l’Union si sta già muovendo per individuare un giocatore con altre caratteristiche al suo posto, in quanto pare Tanasa non venga ritenuto ideale per il 4-4-2 che ha in mente l’allenatore.

Ma, al netto delle chiare libertà di scelta quando si opera nel mercato, il ragazzo si sarebbe aspettato quanto meno un confronto, in modo da avere più chiara la situazione.

«Sì, una telefonata speravo arrivasse, specialmente da parte del mister con il quale potevamo scambiarci le reciproche impressioni, dopo le tre partite conclusive. Niente invece, ma ognuno fa le sue scelte e non voglio neppure alimentare alcuna polemica. Di sicuro, quello trascorso qui è stato per me un bellissimo anno, e sinceramente lo ritengo positivo dal punto di vista personale e di squadra. Anche nel finale, dopo la brutta sconfitta con l’Arzignano, abbiamo reagito pur non riuscendo a conquistare più alcuna vittoria».

Interessi. Insomma, pare già quasi un ex Tanasa. Ad ogni modo, il ragazzo avrà di sicuro delle possibilità, avendo un curriculum di tutto rispetto: una semifinale e un playoff vinto con il Campodarsego, l’anno alla Virtus Verona, quelli in Eccellenza con Vigasio, Thermal ed Ambrosiana. Insomma, qualcosa può concretizzarsi. Qualche settimana fa, tra l’altro, era uscita la voce riguardante l’interesse del neopromosso Sandonà.

«Sto parlando con altre formazioni, pur non essendoci nulla di concreto: siamo a livelli di conoscenza reciproca ecco. Non faccio nomi, ma ci sarebbe pure una soluzione fuori dal girone C. D’altronde al momento fatico a comprendere cosa vogliano fare a Feltre. Probabilmente non hanno più interesse nei confronti del sottoscritto, però almeno sarebbe bello sentirsi dire le loro intenzioni».

Colpi giovani. Dopo la firma di Roveretto, oltre a quella appunto probabile di un altro centrocampista, il ds Tormen deve per forza lavorare sul pacchetto fuoriquota.

Alcuni sono già in casa, come Zonta, Paludetto,

Trevisan, Zoldak Boschet e Stefani, ma qualcun altro deve arrivare. I due portieri ad esempio, di cui uno dovrebbe essere il 99 dell’Union Qdp Tognon, poi probabilmente un terzino e almeno un paio in mezzo al campo, dove in effetti i numeri sono attualmente un po’ risicati.

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro