Quotidiani locali

atletica

La Cortina Sky Race parla rumeno con Nicolae Balan

È iniziato il lungo week end con la ultra maratona Podio tutto straniero sia nel maschile che nel femminile

CORTINA. La quarta edizione della Cortina Sky Race parla un’inedita lingua rumena. Sotto il traguardo di corso Italia, nella gara d’apertura del lungo weekend ampezzano dedicato all’ultra maratona, si impone a sorpresa Nicolae Balan che imprime alla gara un ritmo forsennato inutile però per la conquista del tempo record rimasto sulle spalle di Eddj Nani vincitore dell’edizione 2017 in un’ora, 37 minuti e 22 secondi.

Un rumeno, un finlandese ed un australiano: eccolo il podio maschile della Cortina Sky Race 2018 completato da Antti Parjanne e Ben Derrick. Quarto posto e medaglia di legno per un italiano, Samuele Toscan del team Duerocche.

Rispettate le primissime posizioni registrate nel punto più alto del percorso a forcella Zumeles dove Balan è transitato per primo con un buon margine di vantaggio sugli inseguitori. Tra questi anche il padrone di casa Samuele Majoni, alla fine giunto nono. Venti chilometri per mille metri di dislivello diversi dei quali corsi sotto una pioggia incessante che non ha fiaccato le gambe dei 390 atleti al via. C’erano tanti italiani ma anche tantissimi stranieri provenienti da Usa, Brasile, Argentina ma anche Thailandia, e Hong Kong. Detto del podio maschile, quello femminile ha fatto registrare uno strapotere a stelle e strisce: tutte americane le prime tre della classe a partire dalla vincitrice dell’edizione 2018 Rachel Drake che ha regolato sotto il traguardo di corso Italia, con un distacco neanche troppo ampio, le connazionali Yiou Wang (che una volta tagliato il traguardo ha avuto un mancamento con successivo intervento tempestivo dei soccorritori) e Ashley Hawks. Seconda e terza hanno chiuso con una manciata di secondi di ritardo l’una dall’altra.

Per quanto riguarda la classifica finale femminile, da segnalare il quinto posto dell’inglese Mara Yamaouchi, vincitrice dell’edizione 2017.

Confermatissimo il tracciato con partenza ed arrivo in corso Italia da dove questa sera alle 23 prenderà il via la “regina” delle gare di ultra maratona, la Lavaredo Ultra Trail. L’ascesa verso forcella Zumeles è iniziata all’ombra del Pomagagnon lungo la pista ciclabile. Poi la discesa attraverso forcella Sonforca, malga Larieto sede dell’unico punto ristoro presente lungo il tracciato, Mietres e col Tondo prima del rientro in corso Italia per raccogliere l’applauso del numeroso pubblico assiepato in piazza Angelo Dibona.

Questi i podi

della quarta edizione della Cortina Sky Race. Maschile: 1. Nicolae Balan (Romania) 1.40.58; 2. Antti Parjanne (Finlandia) 1.47.17; 3. Ben Derrick (Australia) 1.47.44. Femminile: 1. Rachel Drake (Usa) 1.55.03; 2. Yiou Wang (Usa) 1.57.09; 3. Ashley Hawks (Usa) 1.57.14.

TrovaRistorante

a Belluno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro